Tutto il tempo del mondo – Sara Purpura Recensione

23 Febbraio 2019 0 Di Rosalba

Salve Book lovers, il libro di cui vi parlo oggi è qualcosa di incredibile, una storia bellissima, straziante, passionale e triste anche. Oggi vi porto nel mondo di Des e Anais. Tutto il tempo del mondo è il primo libro della serie “A time for love trilogy” edito da Mondadori.

 

Trama

Anais Kerper è la ragazza che tutte vorrebbero essere. Bella, intelligente, di famiglia benestante. Ha al suo fianco il ragazzo ideale e davanti a sé un futuro radioso. Eppure, dietro questa patina di perfezione, lei sta andando in pezzi, incapace di ribellarsi a una vita che non le corrisponde affatto. Una vita di cui ha il pieno controllo solo quando, chiusa fra le quattro mura del suo bagno, cerca il dolore per sfuggire alla realtà. Desmond Ward è un ragazzo difficile. Orfano da quando aveva sette anni, ha alle spalle un passato di continui abbandoni e un'anima rattoppata. Nera. Sporca. Marcia. Ma il destino sembra finalmente tornare a sorridergli il giorno in cui una facoltosa famiglia decide di prenderlo in affido, regalandogli così la possibilità di una vita diversa, e forse perfino il sogno di diventare un giocatore professionista di football. Una volta giunto nella loro villa, però, conosce Anais, la sua futura sorellastra, stupenda e fragile. E, subito, quello che è stato il loro mondo fino a quel momento si sgretola. L'uno coglie negli occhi dell'altra il suo stesso tormento e l'attrazione si fa largo dirompente. Incontrollabile. E proibita. Ciononostante Des e Ana non possono smettere di cercarsi, desiderarsi, e amarsi, perché solo l'uno tra le braccia dell'altra, per la prima volta, capiscono cosa significhi vibrare e sentirsi vivi. Ma il mondo "fuori" non si lascia mettere in un angolo, al contrario si fa avanti minaccioso e li costringe a chiedersi fino a dove sono disposti a spingersi per difendere il loro amore. Quella di Anais e Des è una scelta difficile. Un sì o un no che richiederebbero un istante per essere pronunciati. Ma «la vita è fatta di istanti. E di respiri impigliati in gola, e del cuore in fondo allo stomaco che li precede. E poi c'è il "mentre": quell'attimo in cui decidi se essere felice o soffrire».

 

 

 

E’ difficile spiegare a parole tutta la serie di emozioni che questo romanzo mi ha trasmesso. Letto neanche in tre giorni, non riuscivo a staccarmi dalla storia di Anais e Des. Alla fine del romanzo mi mancava il respiro.

“Quando mi regala un pezzo di se, splende.”

E’ con questa frase che voglio cominciare a parlare della storia d’amore che nasce tra Des e Anais.

Anais è una ragazza che ha tutto, è bella, bionda, occhi chiari, un fisico perfetto, è capitano delle cherleeder e il suo ragazzo è il capitano della squadra di football. Ma dietro questa perfezione, Anais cela una vita priva di amore e affetto. E’ diventata quello che vogliono i suoi genitori, e il peso che porta la sta distruggendo insieme ai sogni che vorrebbe realizzare.

Desmond è un ragazzo problematico, ha perso i genitori da bambino e ha passato la sua infanzia a cambiare famiglia. Non ha mai ricevuto affetto, ha invece subito cose che nessun bambino dovrebbe subire. Adesso si ritrova a diciassette anni adottato da una famiglia ricca e si sente un pesce fuor d’acqua, fino a quando i suoi occhi non incontrano quelli di Anais. In quel momento lui si sente visto, Anais sa leggergli dentro e anche lui, solo a guardarla, capisce che qualcosa la corrode dentro.

“Fatti amare. Insegnami come si fa.”

Una storia che tocca temi molto delicati, un amore che fa battere il cuore e lascia senza respiro.

“Ti amo come amo il mio prossimo respiro, adesso che so cosa vuol dire vivere.”

E’ bellissimo, un libro che deve essere assolutamente letto.

“Ho passato notti insonni a captare un suo respiro, trattenendo il mio.”

 

 

Casa editrice:
Autore:
Genere:
Tags: