Se potessi dirti di Monique Vane – RECENSIONE

21 Maggio 2020 0 Di rosa78gervasi
Book Cover: Se potessi dirti di Monique Vane - RECENSIONE
Parte di Purple series:

Carissimi Book Lovers, oggi la nostra Barbara ci parla del romanzo di Monique Vane "Se potessi dirti", primo volume della serie Purple - Leggete la sua recensione.

 

Scheda Tecnica

  • Titolo: Se potessi dirti
  • Autore: Monique Vane
  • Serie: Purple Series
  • Volume: 1
  • Editore: Self Publishing
  • Data pubblicazione: 23 Aprile 2020
  • Genere: Romanzo Erotico
  • Cartaceo: 10,99 euro
  • Ebook: 2,99 euro
  • Kindle Unilimited: disponibile
  • ACQUISTALO QUI: AMAZON

 

Sinossi

L’assenza non si può colmare né rimpiazzare, ma il destino può stupirti, riempiendo quei vuoti che senti profondi.

Sono stata segretamente innamorata di lui per tutte le superiori, ma la vita ci ha divisi, fino a quando lo ha riportato sulla mia strada.

Il suo volto è più maturo, il suo sguardo più intenso, la sua bocca incredibilmente peccaminosa.

So che questa volta cederò. So che mi farà sua per sempre, ma non so come ne uscirò da tutto questo.

 

 

Il libro di oggi ci parla di alcune delle sfaccettature che l’amore può avere.

Ava frequenta il penultimo anno di liceo assieme ai suoi due migliori amici. Purtroppo, l’anno prima ha perso il padre, ma lei ha trovato un modo per “comunicare” costantemente con lui scrivendogli dei messaggi al suo vecchio numero di telefono, in cui gli racconta la sua giornata. Lo sa che non avrà mai risposte ma per lei è importante avere con lui ancora un legame.

Il tempo è prezioso, che non deve essere sprecato e che bisogna trascorrerlo con le persone che si amano di più.”

Ava, al contrario della sua amica, non è attratta da nessun ragazzo, anche se il comportamento di uno studente dell’ultimo anno attira la sua attenzione. Aston è fidanzato con Tiffany, ed il loro rapporto sembra molto solido, anche perché lui è un bravo ragazzo e molto maturo per la sua età, ma quando scopre che la sua ragazza è incinta, tutto cambia. Lui è deciso a tenere il bambino, mentre la famiglia di lei non vuole che la figlia si rovini il futuro, così costringe la figlia ad abortire, ma un brutto incidente coinvolge Tiffany, il bambino e la sorella. Aston in un solo attimo perde tutto ciò che aveva, la ragazza ed il figlio. Deciso ad allontanarsi da tutto il dolore che prova se ne va da Detroit lasciando il padre ed il fratello senza nemmeno seppellire i suoi cari. In questa nuova città termina gli studi e poi s’iscrive a medicina, intenzionato a salvare le persone, perché il rimorso di non aver potuto salvare le persone che amava lo tormenta. Qui conosce Klaus e Jack che lo portano alla scoperta di un nuovo mondo, un nuovo stile di vita in cui poter dimenticare il dolore aiutandolo a sopravvivere, il “Porpora’s club”.

La vita ti toglie tutto in un attimo, lasciandoti in balia di un perenne stato di smarrimento, soprattutto all’inizio.”

Ava è colpita dalla tragedia di Aston, ma non può fare nulla, così termina la scuola, prende il diploma e poi si trasferisce anche lei a New Orleans per studiare musica, la passione che suo padre le ha trasmesso. Senza saperlo s’iscrive nella stessa università di Aston. Ci sono incontri occasionali ma le loro vite corrono su due binari differenti, ed anche se l’attrazione fra loro fa scintille…Aston non la vuole trascinare nel suo mondo oscuro, mentre lei vorrebbe salvarlo. Come andrà a finire la loro storia mai iniziata ma solo desiderata?

Mettetevi comodi perché ho parecchio da dire su questo libro.

Inizio col rivelarvi che il racconto è con il finale in sospeso…quindi la storia di Aston ed Ava non termina qui. Il libro sembra diviso in due parti, Ava ed Aston prima dell’incidente di Tiffany, e quando si ritrovano all’Università. L’impressione è di leggere due libri differenti; la prima parte sembra la classica storia tra adolescenti…ma poi cambia decisamente tenore per diventare un racconto per soli adulti. All’inizio si parla di storie di vita trattando il tema dell’amore tra padre e figlia, quel legame incredibile che ti aiuta a crescere, che sai che c’è anche se non viene palesato a parole, che non devi conquistare perché nasce e cresce con te. E poi c’è quell’amore più puro e maturo di una coppia ormai sposata da anni.

“Come potrei trovare l’amore che mi ha dato tuo padre in un altro uomo. Lui rimarrà per sempre il mio unico grande amore, perché mi ha dato te, il mio prezioso gioiello. Ma nella vita non si può mai dire, magari ci sarà un uomo degno del mio amore, ma non potrà mai essere comparabile con quello di tuo padre.”

Nella seconda parte troviamo la vera storia d’amore, dove i soli protagonisti sono Aston ed Ava. Ava si approccia ad Aston con il pensiero ti ritrovare il ragazzo che conosce da sempre, ma si accorge presto che non è così. Lui è cambiato, non ha amici, è solitario e soprattutto fa un lavoro che lo rende cattivo e freddo ai suoi occhi, ma Ava è decisa a provare ad entrare nel suo mondo, dato che lui non vuole lasciarlo…o forse non può.

 “(…) non è spegnendo i sentimenti che si affrontano le grandi perdite. Stai solo mettendo in pausa il tempo. Quando premerai di nuovo play, verrai stravolto completamente da tutti questi anni cui non hai voluto sentire.”

“Gli uomini, bambina mia, hanno bisogno che si pari davanti la verità, sono semplici, ma quando vivono determinate situazioni, sono caos.”

Lo stile di scrittura è molto scorrevole e la visione da parte di entrambi i protagonisti è fondamentale per comprenderne appieno la storia. I personaggi hanno tutti un carattere particolare e ben definito. Mi sono lasciata trasportare nelle loro vite e mi è capitato di anticipare i pensieri dei protagonisti, anche se i piccoli colpi di scena sono ben intrecciati. Mi sono affezionata alla storia di Ava ed Aston…aspetto il seguito.

“(…) non lasciare che lui oscuri la tua luce, lui è la luna e le stelle, tu sei il sole.

(…) ma se la luna non vuole essere illuminata il sole si nasconde.”

 

N.B. La copertina e l’impaginazione sono stupende. Il tocco musicale che apre i capitoli è bellissimo ed un valore aggiunto al libro...Palma è stata come sempre molto attenta ad ogni particolare.