Il Diavolo ha Due Volti di Nancy Urzo – RECENSIONE

5 Novembre 2019 0 Di Rosalba
Book Cover: Il Diavolo ha Due Volti di Nancy Urzo - RECENSIONE

Carissimi Book Lovers, la recensione di oggi è sul sequel di Erasmus di sangue, di cui trovate la recensione sul blog https://www.liberileggendo.it/book/erasmus-di-sangue-di-nancy-urzo-recensione/, di Nancy Urzo intitolato “Il diavolo ha due volti”- anche questa volta il romanzo di Nancy mi ha travolta nella lettura.

 

Barcellona, Spagna.

Si ritorna al passato, a quando, un giovane e innocente Pedro si trova in continua lotta contro l'indifferenza, i segreti e le bugie di due genitori molto spesso assenti. Questa sua vita disordinata e solitaria lo spinge a compiere azioni inconfessabili, trova sollievo solo stando accanto allo zio Rafael e ai suoi cugini Marcus e Ferdinando.
Sascha, la ragazza che da sempre si era limitato ad ammirare da lontano incrocia il suo cammino, vuole a tutti i costi modificare la sua personalità, imporle il suo amore, non può però immaginare che quella ragazza possa essere in grado di dargli il colpo di grazia, farlo impazzire trasformandolo in un diavolo affamato.
Cosa gli rimane da fare, se non ascoltare la crudele voce della sua psiche, e vendicarsi di tutte quelle persone che gli avevano reso la vita insopportabile? Riusciranno le sue vittime a sopravvivere?
Riuscirà Pedro a uscirne vincitore una volta per tutte?

 

 

Il primo romanzo ci aveva lasciato in sospeso, Carolina e i suoi amici nei guai e, nell'attesa di leggere il seguito, mi sono immaginata molti finali. Così quando ho cominciato a leggere “Il diavolo ha due volti” mi aspettavo di aver subito delle risposte ma non è stato così. Il romanzo comincia con il parlare dei protagonisti, di come tutto ha preso forma prima di arrivare a un punto di non ritorno. Ogni personaggio è ben definito e finalmente si comprendono molte cose che nel primo libro ci lasciavano nel dubbio.

Il personaggio di Pedro è molto più complesso rispetto a come lo immaginavo, tutta la sua famiglia è strana e ognuno di loro ha il male dentro.

Ho letto velocemente il romanzo, è scorrevole e scritto bene, alcune scene sono da brivido, almeno per me che solitamente non leggo questo genere. L'autrice ha fatto un ottimo lavoro, il romanzo è ben strutturato e rende chiara l'idea di tutto quello che succede; ad ogni perché che ci eravamo chiesti con il primo volume abbiamo una risposta.

Quello che vi posso dire è che Pedro fa davvero paura, è uno psicopatico vero e proprio e leggere alcuni tratti mi metteva molta tensione. Ci sono tutti gli elementi per definirlo un romanzo da paura, quindi chi ama la suspense o i thriller in genere, è il romanzo perfetto.

Mi complimento con Nancy perché ha saputo farmi leggere un libro che non rientra completamente nei miei gusti; una cosa che amo molto di lei è il modo di scrivere quindi lo reputo davvero un bel romanzo Il finale lascia a bocca aperta,  ma ci sarà un vero e proprio finale?... Leggetelo ne vale la pena.