Ushanka – I ponti di Leningrado di Antonella Iuliano – RECENSIONE

29 Settembre 2021 0 Di rosa78gervasi
Book Cover: Ushanka - I ponti di Leningrado di Antonella Iuliano - RECENSIONE

Carissimi Book Lovers, oggi vi parlo del bellissimo romanzo di Antonella Iuliano "I ponti di Leningrado", edito dalla casa editrice Genesis Publishing. Una storia, questa, che vi trasporterà tra strade innevate, su ponti colorati, tra le macerie di una città che non ha mai perso la sua meravigliosa anima.
Curiosi di conoscere e innamorarvi di Pasha, Aleksandra e Yurij?

 

Scheda Tecnica

  • Titolo: Ushanka - Il ponte di Leningrado
  • Autore: Antonella Iuliano
  • Serie://
  • Data di Pubblicazione: 24 Febbraio 2021
  • Genere: Romanzo Storico
  • Casa Editrice: Genesis Publishing
  • Pagine: 422
  • Prezzo: eBook € 3,99 - Cartaceo € 13,60
  • ACQUISTALO QUI: AMAZON

 

Sinossi

Leningrado 1961. Pasha Metjanov ha perso l’amore della sua vita e la ragnatela dei ricordi lo tormenta. A portarglielo via è stato suo fratello Yurij, che lui ha sempre amato e protetto come il padre che non hanno avuto. È incapace di dimenticare Aleksandra e i suoi bellissimi occhi verdi, ma Yurij l’ha voluta per sé, preferendo al loro legame le false promesse di uno sconosciuto: Ivan Orlev, fino a diventare la pedina di un destino che, nessuno immagina, ha ripreso a tessere la polverosa trama di un passato non troppo lontano.

Leningrado 1941. Tatjana Orleva sa che presto dovrà separarsi dal suo amato Andrej, un semplice soldato; sa che la guerra imperversa intorno alla città, che presto sarà assediata; e sa che sua madre, la severa e ambiziosa Irina Orleva, non accetterà mai il figlio che aspetta. Lei la vorrebbe accanto a un importante uomo del Partito affinché l’aristocratico nome degli Orlev, un tempo Orlov, possa tornare a brillare, sfidando persino il nemico nazista e le sue bombe.

Un romanzo d’amore e di guerra. Due storie che, tra passato e presente, si fondono in una, congiungendosi attraverso i ponti – di pietra, di legno, dipinti di blu, di rosso, innevati – di una città algida e romantica, e i ponti invisibili sospesi sulle dolorose esistenze dei suoi protagonisti.

 

L'Autrice

Nasce in provincia di Avellino nel 1983. Terminati gli studi, inizia a dedicarsi alla scrittura, sua vera vocazione. Il suo primo romanzo, Come petali sulla neve, vede la luce per la prima volta nel 2012, seguito da Charlotte - La storia della piccola Brontë, un romanzo semiautobiografico ispirato al mondo delle sorelle Brontë. Nel 2015 si classifica al 3° posto nella IV edizione del Premio “De Leo – Brontë” con il racconto Il profumo della brughiera, inserito nell’antologia Brontëana 2015. Nel 2018 pubblica Doppio Stradivari, romanzo breve dalle tinte gotiche e dai toni fiabeschi. Dal 2019 è co-revisore della prima edizione italiana dell’epistolario completo di Charlotte Brontё, di cui ha curato la prefazione del vol. II.

Ushanka - I ponti di Leningrado è la sua ultima fatica letteraria.

 

Amo i romanzi ambientati in Russia e questo l'ho praticamente divorato. Antonella è riuscita a trasportarmi in questa meravigliosa storia d'amore e non solo, anche l'amore fraterno. 

Siamo nella Leningrado degli anni sessanta quando Pasha si innamora perdutamente di Alexandra. Ma saranno presto separati dal fratello di lui Yurij d'accordo con l'antipatico Ivan, nipote di Irinia Orlevi, una donna aristocratica presso la quale lavora Alexandra. Anche Yurij è ammaliato dalla bellezza di lei, riesce a rubare il grande amore di suo fratello, a prenderla tra le sue braccia. Il perchè Ivan abbia avuto questo interesse è tutto da scoprire.

"Era stato il suo primo, vero bacio. Tutto le era sembrato compiuto, perfetto, indistruttibile. Il suo cuore aveva preso il volo per la prima volta, non più solo ma stretto a quello di lui."

Dal presente andiamo verso il passato, ci troviamo nel '41 mentre imperversa la seconda guerra mondiale. Qui troviamo la storia di Tatjana e Andrej, anche loro innamorati ma divisi dal conflitto mondiale, in quanto lui è un soldato semplice. 

Entrambe le storie sono collegate tra loro, tanti saranno i colpi di scena, gli intrighi e i misteri. L'autrice usa un linguaggio ricercato che ci porta direttamente in Russia, ce la fa amare come la ama lei e ci fa subito entrare in sintonia con i personaggi grazie all'utilizzo della terza persona.

Non posso dirvi altro, ma aggiungo che vi troverete davanti una storia emozionante e coinvolgente, insieme ai protagonisti proverete amore, sofferenza, passione. Una penna elegante quella di Antonella e anche ricca di pathos. Un romanzo avvincente che tiene incollati alle pagine sin dall'inizio. Va dritto tra gli indimenticabili.

 

 

Pubblicato:
Editors:
Cover Artists:
Genres:
Tags: