Una nota nel cuore di Ilaria Mossa – RECENSIONE

2 Dicembre 2020 0 Di rosa78gervasi
Book Cover: Una nota nel cuore di Ilaria Mossa - RECENSIONE

Carissimi Book Lovers, oggi la nostra Elisa ci parla del romanzo di Ilaria Mossa "Una nota nel cuore" - Leggete la sua recensione.

 

Scheda Tecnica

  • Titolo: Una nota nel cuore
  • Autore: Ilaria Mossa
  • Data di Pubblicazione: 30 Settembre 2020
  • Genere: Romanzo Rosa
  • Casa Editrice: Self
  • Pagine: 228
  • ACQUISTALO QUI: AMAZON

 

Sinossi

A diciotto anni di distanza, il mio cuore era tornato a battere per lei. O forse non aveva mai smesso di farlo.
Alla Moz-Art è tempo di prime volte e cuori in subbuglio. Sono gli anni Novanta e in America si respira una certa aria di ribellione e cambiamento che non fatica a riversarsi anche sugli adolescenti. Marta non ha mai conosciuto un ragazzo introverso come Joseph. Anzi, i tipi come lui nemmeno li guarda. Ma, come spesso accade nella vita, l’amore si rivela nei luoghi più inaspettati e magari un ragazzo dagli occhi dolci e la grande capacità di ascoltare saprà aprire una breccia nel suo cuore.
I genitori di Marta, però, non vedono di buon occhio quel ragazzo insicuro, povero, così diverso da ciò che si aspettano per la propria bambina. Così, fra pazzie e incertezze, Marta e Joseph dovranno fare i conti con il futuro per capire se il cuore ha la priorità o gli ostacoli sono troppo grandi da superare.

Il libro contiene lo spin off “18 anni dopo”.

ROMANZO AUTOCONCLUSIVO

 

Bentrovati lettrici e lettori! Oggi voglio parlarvi del nuovo romanzo di Ilaria Mossa "Una nota nel cuore".

L'autrice nel suo romanzo ci racconta uno spaccato di vita adolescenziale di due ragazzi negli anni novanta dove per raggiungersi c'era ancora l'uso del telefono fisso di casa. Marta e Joseph s'incontrano alla scuola di musica che frequentano. Marta, sedicenne esuberante, si accorge per caso del talento singolare del ragazzo durante una sua performance al pianoforte. Joseph, giovane sensibile, timido e riservato che ragiona forse troppo prima di compiere qualsiasi passo, l'ha già notata da tempo, ma il suo carattere non gli ha permesso di avvicinarla. Così, dopo i primi incontri impacciati, tra i due nasce una bella amicizia che ben presto sfocia nell'amore, quel sentimento che da anni Joseph custodisce ben celato nel suo cuore per la ragazza. Le cose sembrano andare a gonfie vele fino a che la scelta tra l'amore e la carriera artistica metterà a dura prova i due protagonisti.

E' un romanzo scritto con semplicità, abbastanza scorrevole, dove i dialoghi la fanno da padrone rispetto alle descrizioni. Ho notato diverse imprecisioni linguistiche, correlazioni verbali non sempre appropriate e diversi refusi che, a mio parere, andrebbero sistemati.

Per quanto riguarda la storia devo dire che la prima parte mi ha coinvolta moltissimo. Il personaggio di Joseph mi ha colpito positivamente forse perchè alcuni aspetti del suo carattere rispecchiano il mio. La seconda parte invece è stata più lenta, senza brio. La vicenda si è un po' trascinata senza particolari colpi di scena. In queste pagine l'autrice sottolinea l'importanza che la musica ha per Marta e la continua lotta con la madre che invece non vede di buon occhio la scelta della figlia. Essendo una famiglia di prestigio, al contrario di quella di Joseph, vorrebbe che la figlia ripercorresse le orme del padre e diventasse medico.

L'ultima parte è stata nuovamente emozionante anche se avrei preferito, per mio gusto personale, un finale diverso.

In questa storia ci sono dei punti che mi hanno  lasciata un po' perplessa: una ragazza minorenne che, per frequentare la scuola musicale, vive con una coinquilina, più o meno della stessa età, in un appartamento. Capirei in un college controllato, ma in un alloggio dove peraltro si organizzano feste a base alcoolica e dove la sua vita è in mano solo a se stessa mi sembra una scelta narrativa un tantino azzardata. Inoltre, leggendo il titolo, mi sarei aspettata un romanzo dove la musica fosse il fulcro attorno al quale ruotava tutta la vicenda. Certo Ilaria ci parla spesso della passione dei due ragazzi per le note e per il canto ma, a mio parere, non sono state sufficientemente  approfondite le sensazioni che i ragazzi provano quando si cimentano in quest'arte.

Sono invece stati trattati altri argomenti importanti quali la famiglia, il rapporto tra fratelli, il rispetto per il prossimo, l'amicizia, le diversità sociali e tutti i problemi che ne conseguono, l'imposizione dei genitori sulle scelte per il futuro dei figli e l'amore vissuto dal punto di vista adolescenziale.

Nel complesso lo definirei un romanzo carino e piacevole che però non ha soddisfatto appieno le mie aspettative.