Se c’è un posto bello sei te di Gio Evan – RECENSIONE

23 Luglio 2020 0 Di rosa78gervasi
Book Cover: Se c'è un posto bello sei te di Gio Evan - RECENSIONE

Carissimi Book Lovers, sono felice di parlarvi di una raccolta di poesie meravigliosa "Se c'è un posto bello sei te" di Giò Evan, un libro molto particolare, l'autore ha realizzato una poesia in mostra, un libro illustrato, una galleria poetica che si esprime attraverso le immagini, edito dalla casa editrice Fabbri Editori - Sono poesie che lasciano il segno, che danno lezioni di vita molto importanti - Leggete la mia recensione.

 

Scheda Tecnica

  • Titolo: Se c'è un posto bello sei te
  • Autore: Gio Evan
  • Data di Pubblicazione: 5 Maggio 2020
  • Genere: Poesia
  • Casa Editrice: Fabbri Editore
  • ACQUISTALO QUI: AMAZON

 

Sinossi

"La poesia non può cambiare il mondo. Il mondo è troppo robusto per chinarsi di fronte a tanta tenerezza. Il mondo ha guerre nel sangue, fucili nei baci, ha porti chiusi, navi piene di amori nuovi che non trovano terra ferma, qui, nel mondo. Perciò la poesia non può cambiare il mondo, è vero, però può cambiare me, può cambiare noi. Può aiutarci in un periodo di m..., può consigliarci la prossima mossa, può farci venire un'idea buona, può aiutarci a realizzare i sogni, può cambiare l'approccio del cuore. La poesia, ecco, la poesia non può cambiare il mondo però può cambiare un bambino, una signora, un padre, un giardiniere, noi. E noi possiamo cambiare il mondo".

 

Nella poesia trovo sempre un mare di emozioni, in queste di Gio Evan ho trovato molto di più. Lui esprime in ogni verso un modo di vivere che va al di là delle cose materiali, le cose più importanti nella vita risaltano in ogni riga che si legge.

"Guardate che non è difficile la felicità, basta non attaccarsi ai beni terreni...la felicità è tutta dentro, spalancatevi come fate con la porta quando bussa chi vi ama...guardate che non è difficile il bene, non è difficile amare, è solo il piccolo sforzo della vita, rendetevi disoponibili, ascoltate".

A volte delicatamente, a volte con più enfasi, l'autore ammonisce chi maltratta la terra, chi si attacca alle cose futili e allo stesso tempo fa risaltare l'amore, per una persona in particolare, l'amore per le piccole cose, la gioia di vivere liberamente, di tornare bambini, di lasciare che i bambini si sporchino, fa risaltare la libertà in tutto il suo splendore.

"E' solo sporcandoci la camicia di terra che ci puliamo il cuore con il cielo...Se impari a sporcarti del mondo allora ne uscirai pulito".

L'importanza di amare, di avere vicino qualcuno che ci ascolta, anche se non parliamo, che sa leggere tra le righe, che ci capisce al volo. Frasi che ci fanno riflettere, che ci donano una marcia in più.

"Chiamami anche se non hai voglia di tirarti su, vengo uguale, che è anche questo l'amore, sprofondare insieme".

Liberiamoci dalla negatività, dal risentimento che ci fa stare male, che oscura l'animo. Liberiamoci dai cattivi sentimenti, perchè oltre a farci del male, lo facciamo agli altri.

"Chi non ha pace nel proprio animo dichiara guerra alla quiete di chi ha imparato la bellezza del silenzio, perchè chi non gioisce delle vittorie degli altri, resta sconfitto anche quando non si mette in gioco..."

Queste poesie sono un cammino di vita, sentieri di emozioni che ci fanno sentire l'anima più leggera, sono versi che delicatamente ci portano a volare, a essere finalmente liberi da un mondo che ci tiene in pugno, da un materialismo che oscura le cose importanti. Sono versi che ci ridonano la luce, che ci fanno trovare la strada persa. Le parole dell'autore sono un toccasana per chi le legge. Ringrazio di cuore la casa editrice Fabbri Editore, per avermi permesso di leggere queste meravigliose poesie, un libro che va dritto tra gli Indimenticabili. Superconsigliato.

"La poesia non può cambiare il mondo, è vero, però può cambiare me, può camiare noi...e noi possiamo cambiare il mondo".

 

 

 

Casa editrice:
Autore:
Genere:
Tags: