Ritorno all’isola delle donne di Molly Aitken – RECENSIONE

27 Aprile 2021 0 Di rosa78gervasi
Book Cover: Ritorno all'isola delle donne di Molly Aitken - RECENSIONE

Carissimi Book Lovers, oggi la nostra Katiuscia ci parla del romanzo di Molly Aitken "Ritorno all'isola delle donne", in collaborazione con la casa editrice Garzanti.

 

Scheda Tecnica

  • Titolo: Ritorno all'isola delle donne
  • Autore: Molly Aitken 
  • Serie://
  • Data di Pubblicazione: 15 Aprile 2021
  • Genere: Narrativa Contemporanea
  • Casa Editrice: Garzanti
  • Pagine: 256
  • ACQUISTALO QUI: AMAZON

 

Sinossi

C'è un solo modo per essere libere: infrangere ogni regola. Al largo delle coste irlandesi c'è un'isola lontana. Un'isola dove il vento soffia senza sosta. Un'isola dove la legge è dettata dagli uomini e alle donne è concesso solo di essere madri o figlie. Qui, in una notte di tempesta, Oona viene alla luce. Il suo pianto sovrasta il ruggito delle onde e già presagisce sventura. Figlia della rabbia e del dolore, Oona è una ribelle, non le importa a della disciplina che la madre le impone, tentando di tarparle le ali. L'unica persona in grado di capirla è Aislinn. Lei è diversa dalle altre donne dell'isola: ha scelto la libertà e per questo è temuta e disprezzata. Grazie a lei, Oona impara a essere sé stessa. A non avere paura di inseguire i propri desideri, anche se sembrano sbagliati. Ma quando si osa troppo e non si rispettano le regole, il rischio è di pagare un prezzo alto. Ben presto, un evento tanto inaspettato quanto violento si abbatte su Oona, che è costretta ad abbandonare l'isola e a prendere il largo, anche se non nel modo in cui aveva immaginato. Da allora sono trascorsi trent'anni. Un tempo lunghissimo in cui Oona ha cercato di non guardarsi indietro e di dimenticare quello che è stato. Ma adesso deve tornare sull'isola dove tutto è iniziato. Perché è lì che sua figlia è fuggita. Ed è solo e soltanto lì che potrà dare voce a ciò che non ha mai confessato prima: una verità capace di regalarle la libertà che cerca da tutta la vita.

 

C'è solo un modo per essere libere: infrangere ogni regola

''Ritorno all'isola delle donne'' è un libro che ha saputo colpirmi dalla prima all'ultima parola.

Non tratta solo le donne  ma il legame tra madri e figli, in questo caso madre-figlia, un legame indistruttibile e unico per tutta la vita. La madre sia per il figlio maschio che per la figlia femmina è il modello di vita da seguire, la mamma si occupa di crescere i figli nella maggior parte dei casi, si occupa della casa e a volte lavora.

Oona la nostra protagonista è nata ad Ignis, piccola isola dell'arcipelago irlandese la cui comunità è fatta di uomini pescatori e donne che si dedicano alla casa. Questo vivere così monotono le sta stretto, vuole essere libera come un cavallo selvaggio nel verde e pertanto inizia a capire che l'unica soluzione per vivere libera è lasciare l'isola. Prende così il via la bellissima storia raccontata in maniera molto elegante nonostante l'età della nostra scrittrice...

Questo libro ha catturato la mia attenzione su ogni punto di vista, i personaggi e l'ambientazione descritti entrambi benissimo, prendono vita nel racconto e fanno si che non ci si stanchi mai di leggere. Il valore di questa storia e il messaggio che vuole trasmetterci va catturato al volo e capito, basta avere un po' di attenzione e accortezza durante la lettura. Troviamo due lati della storia, l'infanzia della ragazza e il rapporto con la madre, due tematiche che rendono reale il racconto. A volte mi sono anche commossa quando leggevo punti delicati del racconto e di come la crescita della protagonista l'ha cambiata. Essere mamma è difficile ma essere figlio ancora di più. Consiglio questa lettura a un pubblico adulto e di leggerlo con la giusta importanza che merita.

 

 

Pubblicato:
Editors:
Cover Artists:
Genres:
Tags: