Recensione: “Che fine ha fatto Liz?” di Chiara Citrini – RECENSIONE

28 Febbraio 2021 0 Di rosa78gervasi
Book Cover: Recensione: “Che fine ha fatto Liz?” di Chiara Citrini - RECENSIONE

 

Carissimi Book Lovers, oggi vi parlo del romanzo di Chiara Citrini "Che fine ha fatto Liz?", edito dalla casa editrice Rossini Editore. Leggete la mia recensione.

 

Scheda Tecnica

  • Titolo: Che fine ha fatto Liz?
  • Autore: Chiara Citrini
  • Serie://
  • Data di Pubblicazione: 11 Novembre 2020
  • Genere: Thriller
  • Casa Editrice: Rossini Editore
  • Pagine: 271
  • ACQUISTALO QUI: AMAZON

 

Sinossi

Nella tranquilla cittadina di Holladay, nello Utah, vive la famiglia Cooper, composta da Liam, il capofamiglia, la moglie Liz e la figlia Amelia.

La loro vita agiata e dall'apparenza perfetta è in realtà segnata da una terribile tragedia: la perdita della secondogenita Estelle, avvenuta tre anni prima. Un giorno Liam, rientrando a casa da un viaggio di lavoro, scopre che la moglie è sparita.

Molti sono gli scenari che si profilano: rapimento a scopo di estorsione? Allontanamento volontario? Suicidio? Omicidio? Per ragioni diverse, sembrano tutte opzioni plausibili.

A condurre le indagini c'è Christopher Warren, enigmatico detective che nasconde un segreto inconfessabile. Qualcuno trama nell'ombra, arrivando a minacciarlo di morte. Più ci si addentra nel caso, più ogni certezza sembra sgretolarsi.

In una corsa contro il tempo, tutti si chiedono: che fine ha fatto Liz?

 

In una piccola cittadina dello Utah, scompare una donna Liz, famosa scrittrice e moglie del milionario editore Liam Cooper. 

Quando Liam torna a casa dal lavoro non trova la moglie, non si capisce cosa può esserle accaduto, se si è allontanata volontariamente o se è stata rapita con l'intento di chiedere un riscatto. A condurre le indagini sarà il detective Warren.

Liam è un uomo che all'apparenza ha tutto, una vita perfetta, la stabilità economica, ma in realtà è un grande bevitore e un violento. Ha perso la figlia minore qualche anno prima, mentre la figlia maggiore è chiusa in se stessa, spesso si estranea dalla famiglia chiudendosi in camera, come se in quelle quattro mura si sentisse protetta. Il suo modo di affrontare la scomparsa della moglie, con un atteggiamento altezzoso e per niente preoccupato, lo porta ad essere il primo sospettato.

Il detective Warren è un personaggio ben caratterizzato, nasconde un segreto terribile che lo sta logorando e, da quando indaga sulla scomparsa di Liz, riceve minacce di morte. E' stato abbandonato dalla moglie scappata con il suo migliore amico, da allora vive alla giornata.

Di Liz non si parla molto, è una scrittrice ma da quando ha perso la figlia, il dolore l'ha annientata.

I sospetti sono tanti, ma non si riesce a capire cosa le sia successo.

Tante situazioni ci terranno incollati alle pagine, molti i personaggi coinvolti. 

Questo è il romanzo di esordio dell'autrice e mi complimento perchè ha scritto una storia molto coinvolgente, dove tratta temi molto importanti quali la violenza e l'autismo. Mi è piaciuto molto lo stile di scrittura scorrevole e ha creato un mistero intorno alla scomparsa di Liz che tiene in sospeso fino alla fine. E' un romanzo che svela la vera natura umana, quello che c'è dietro una persona. Una storia triste anche, di perdita e di dolore. Se volete sapere che fine ha fatto Liz, dovete assolutamente leggerlo. Lo consiglio. Ringrazio l'autrice per la copia.

 

 

Pubblicato:
Editors:
Cover Artists:
Genres:
Tags: