Mafalda e le sue disavventure: Il Cantropodo di Francesca Ottaviani – Review Party – RECENSIONE

13 Febbraio 2021 0 Di rosa78gervasi
Book Cover: Mafalda e le sue disavventure: Il Cantropodo di Francesca Ottaviani - Review Party - RECENSIONE

 

Carissimi Book Lovers, oggi partecipo al Review Party del romanzo "Mafalda e le sue disavventure: Il Cantropodo", in collaborazione con l'autrice Francesca Ottaviani. Leggete la mia recensione.

 

Scheda Tecnica

  • Titolo: Mafalda e le sue disavventure: il Cantropodo
  • Autore: Francesca Ottaviani
  • Data di Pubblicazione: 21 Gennaio 2021
  • Genere: Narrativa
  • Casa Editrice: Self
  • Pagine: 215
  • ACQUISTALO QUI: AMAZON

 

Sinossi

Mafalda è una donna in carriera, di una bellezza non convenzionale, un misto tra una pantofolaia fuori moda e Carmen Sandiego, ma goffa e maldestra come pochi; proprio non è al passo con gli anni '90. È sempre alla ricerca di nuove avventure e nel paesino di Arpa, che da poco l’ha accolta, si annoia facilmente. Il suo lavoro di crisis manager le permette di viaggiare in tutto il mondo e affrontare progetti sempre nuovi. Nella vita di tutti i giorni, però, sfrutta qualsiasi occasione per mettersi nei guai. Odia tutto di Arpa, a esclusione del suo lavoro e del novello ispettore di polizia, Giorgio Penta, per il quale ha decisamente una cotta. Arpa è piccola, piena di tradimenti, pettegolezzi e casalinghe disperate, ma dopo il terzo anno che Mafalda è lì, pur non volendo ammetterlo, comincia ad apprezzare la piccola comunità. Quasi il genere umano le appare più tollerabile in quell’angolo di mondo... Analizzando quello che le sembra un nuovo e succulento indizio per un’avventura, si caccia nell'ennesimo guaio, imbattendosi nel Cantropodo. Cosa si celerà dietro questa parola sconosciuta? Tra misteri, omicidi e amori, la nostra Mafalda ne combinerà di tutti i colori.

 

Ho deciso di partecipare al Review Party perchè questo titolo mi ha incuriosito molto, la storia mi ha coinvolta sin dall'inizio e mi è davvero piaciuta molto.

Mafalda è una donna in carriera, fa la crisis manager, ha i capelli rossi, un outfit particolare e porta sempre il cappello che abbina  sempre con l'abbigliamento che porta, è anche molto goffa. Vive in un paese alle porte di Roma, Arpa, dove tutti si conoscono e la privacy non sanno cosa sia e dove si annoia moltissimo. Unica amica con cui ha legato è Clara, sua fidata segretaria che la sostiene sempre. Di notte, soffrendo di insonnia, si ritrova spesso ad ascoltare i discorsi dei vicini.

Certo tutti sapevano i fatti degli altri e anche qualcuno in più, frutto del passaparola che ingigantiva gli eventi, aumentava i protagonisti delle storie e intrecciava trame non troppo attinenti alla realtà… Quella di Arpa, però era brava gente. Solo che la curiosità è donna e di vecchine vedove e senza nulla da fare ce n’erano fin troppe.

Ha preso una cotta per l'ispettore di polizia Giorgio Penta e si caccia spesso nei guai. Una sera, ascoltando i discorsi dei vicini, sente la parola Cantropodo, un nome molto curioso che la cattura immediatamente e la porta a indagare per scoprire di cosa si tratta. Si trasforma quindi in un investigatrice che la porta, finalmente ad allontanare la noia che la sta consumando.

Giorgio Penta, giovane ispettore, alto con occhi verdi e capelli scuri e ricci, ricambia le sue attenzioni. Durante la festa delle fragole, si troverà alle prese con un omicidio, e, anche lui, sospetta che il Cantropodo possa essere coinvolto. 

In una serie di situazioni bizzarre, ci troveremo a vivere questa avventura insieme ai protagonisti e, nonostante non sia un vero e proprio giallo, la lettura è molto piacevole, scritta bene e coinvolgente. Ma se pensate di scoprire alla fine il mistero che avvolge il paesino di Arpa, vi sbagliate di grosso, ci aspettano sicuramente altri episodi dove saranno chiare molte situazioni rimaste in dubbio. Anche se il finale è aperto, non posso negare che la storia di Mafalda mi è piaciuta molto e mi ha fatto trascorrere qualche ora di piacevole serenità, l'ironia non manca di certo. 

Volevo anche accennare ai ringraziamenti finali dove l'autrice ci racconta alcuni episodi successi durante la stesura del romanzo.

E voi siete curiosi di scoprire cos'è il Cantropodo? Non vi resta che leggere questo romanzo e avventurarvi nel paesino di Arpa insieme ai simpaticissimi protagonisti e, credetemi, vi affezionerete anche agli abitanti chiacchieroni. buona lettura. 

Ringrazio l'autrice per avermi coinvolta nell'iniziativa.

 

 

Pubblicato:
Cover Artists:
Genres:
Tags: