Lo schiavo ribelle. Come la filosofia può renderci davvero liberi di Michele Flammia – RECENSIONE

27 Giugno 2021 0 Di rosa78gervasi
Book Cover: Lo schiavo ribelle. Come la filosofia può renderci davvero liberi di Michele Flammia - RECENSIONE

Carissimi Book Lovers, oggi vi parlo di un libro diverso dal solito "Lo schiavo ribelle - Come la filosofia può renderci liberi" di Michele Flammia, edito dalla casa editrice Primiceri Editore.

 

Scheda Tecnica

  • Titolo: Lo schiavo ribelle - Come la filosofia può renderci liberi
  • Autore: Michele Flammia
  • Serie://
  • Data di Pubblicazione: 24 Novembre 2020
  • Genere: Filosofia
  • Casa Editrice: Primiceri Editore
  • Pagine: 208
  • ACQUISTALO QUI: AMAZON

 

Trama

Siamo davvero liberi? Possiamo esserlo? Per scoprirlo, l’autore ci guida in un dialogo filosofico tra le diverse discipline scientifiche, dalla psicologia alla biologia, passando per le neuroscienze, attraverso innumerevoli curiosità e aneddoti insoliti, dalle piante razziste ai processi ai maiali. Il risultato è un saggio divulgativo che incuriosisce, ma anche un esempio concreto di come la pratica filosofica possa realmente migliorare la vita di tutti i giorni.

 

Riflessiva la lettura di questo libro, un saggio filosofico dal sottotitolo emblematico di cui si capisce il significato una volta giunti alle ultime pagine.

Ricchezza di pensiero e razionalità guidano il lettore alla scoperta di riflessioni profonde e verità per molti scomode.

“Il filosofo Karl Popper scrive: Il determinismo fisico […] è un incubo perché asserisce che il mondo intero, con tutto ciò che contiene, è un enorme meccanismo e che noi nulla siamo se non piccoli ingranaggi o, al massimo, piccoli sotto-meccanismi. L’idea che le nostre azioni siamo come ‘programmate’ è infatti un pensiero che molti possono trovare opprimente. Forse non è un caso che si usi l’espressione demone di Laplace per indicare l’ipotetica intelligenza superiore di cui parla il matematico francese”
Istinto, interpretazione della realtà, teologia, selezione naturale. Di cosa siamo frutto? Siamo davvero liberi? Riflessione che ha visto scontrarsi, nei secoli, più e più correnti scientifiche e filosofiche tra loro: a prescindere dalle epoche, Socrate, Platone, Kant, Aristotele, Heidegger, Kornell, Plutarco, Giovenale, Tolstoj, Wells, Baudelaire (e molti altri) fanno tutti parte della stessa grande famiglia che vuole contribuire alla scoperta dell’evoluzione della specie.

La filosofia si scopre la chiave del nostro modo di vivere e reagire anche a ciò che risulta essere assolutamente determinato nel suo accadere; a completamento vi sono la scienza quantistica, le teorie evoluzioniste e il determinismo. Studi, teorie, test dimostrativi ed esperimenti scientifici documentati sono pronti a delucidare, con una chiarezza espositiva notevole, i dubbi più eccentrici sulla natura e sull’indole umana.
Il saggio di Michele Flammia provoca un vero ribaltamento di pensieri. In maniera quasi confidenziale l’autore fornisce la filosofia come pane quotidiano, rendendola di facile comprensione, con l’intento di far comprendere la sostanza di riflessioni che da secoli ha visto scontrarsi più correnti filosofiche e scientifiche tra loro.
Lasciatevi affascinare da questo stile narrativo chiaro e fluido. Lasciatevi accompagnare in questa affascinante corrente riflessiva.
Mettetevi in discussione, rivedete le vostre posizioni: è una forma di intelligenza. Siatelo.

 

 

Pubblicato:
Editors:
Cover Artists:
Genres:
Tags: