L’isola delle lepri di Patrizia Poli – Review Tour – RECENSIONE

20 Marzo 2021 0 Di rosa78gervasi
Book Cover: L'isola delle lepri di Patrizia Poli - Review Tour - RECENSIONE

Carissimi Book Lovers, oggi il blog partecipa al Review Tour del romanzo di Patrizia Poli "L'isola delle lepri", in collaborazione con la collana editoriale Literary Romance. Lo ha letto per noi Katiuscia, leggete la sua recensione.

 

Scheda Tecnica

  • Titolo: L'isola delle lepri
  • Autore: Patrizia Poli
  • Serie://
  • Data di Pubblicazione: 1 Marzo 2021
  • Genere: Narrativa
  • Casa Editrice: PubMe, collana Literary Romance
  • Pagine: 180
  • Prezzo: eBook € 1,99 Offerta lancio - Cartaceo € 12,99
  • ACQUISTALO QUI: AMAZON

 

Sinossi

Margit d’Ungheria è ancora nel grembo materno quando viene votata a Dio.

Monacata a forza si accolla ogni sofferenza e privazione pur di essere gradita all’Altissimo. Rifiuta la proposta di matrimonio dell’aitante re di Boemia Ottocaro, mette pace fra l’amato fratello Stefano e il padre. In realtà, il suo animo triste è preda di una nostalgia feroce e di rancori violenti, il suo cuore è straziato dal desiderio di una vita fuori dalle cupe mura del convento. Accanto a lei, Marcello, il padre provinciale dei domenicani, bruciato da una segreta passione, e Kalima, la fedele cagna. È la storia di una donna singolare, di una giovane vita sprecata, di un animo potente, tormentato, capace di amore, passione e solitudine immensi.

 

Questo romanzo è stata una piacevole scoperta. A primo impatto ho avuto un giudizio affrettato sulla trama e sulla copertina, ho creduto e pensato fosse la classica lettura noiosa antica ma assolutamente no ! La penna della scrittrice, a volte inquieta, è stata una nota positiva nel racconto, non mi sono mai stancata di leggere, sono arrivata subito alla fine senza nemmeno accorgermi che
le pagine stavano finendo.

Leggendo incontriamo diversi personaggi come la protagonista Margit, la famosa fanciulla donata a Dio, che mortificherà il proprio corpo, ''Margit Arpad classe 1242/1271 figlia di Bela IV e della principessa Maria Lascarina. Votata a Dio dai genitori, ancora nel grembo della madre, in cambio della salvezza contro l'invasione dei Tartari dell'Orda D'oro, entrò in convento a quattro anni e ne uscì a 28 per essere seppellita''. Incontriamo anche Maddalena scrittrice di libri storici e Marcell grande studioso, suor Olimpiade
padre Marcello il famoso Re di Boemia Ottocaro che insieme agli altri danno un senso di infinita completezza alla storia e risaltano ancora di più Margit e le sue azioni.
Tutta la storia è piena di emozione e la parte storica non viene mai a mancare, a volte talmente verosimile da sembrare reale, non ho mai letto un libro così tanto devoto, narrato tra il presente e il passato, è ben descritto. Sono anche vivi e ben descritti i personaggi morti da secoli.

La cosa che mi ha colpito di più in tutto il romanzo è come la scrittrice ha descritto la punizione, le azioni e i modi che userà la protagonista per ''castigarsi'', seppure particolari forti, ha avuto un tatto e una delicatezza a inserirli nella lettura che ogni parola vi resterà impressa, in senso positivo non angosciante. Non è la solita storia dove la ragazzina di turno finisce in convento ma è la storia con la S maiuscola dove in convento Margit si farà donna.
Consiglio questo romanzo a chi ha voglia di una storia emozionante piena di minimi dettagli e con la parte storica ben presente in ogni pagina e la Santa a completare il tutto, vi dimenticherete leggendo del tempo che passa.

 

 

Pubblicato:
Editors:
Cover Artists:
Genres:
Tags: