L’inganno della solitudine di Simona Marocco – RECENSIONE

8 Gennaio 2021 0 Di rosa78gervasi
Book Cover: L'inganno della solitudine di Simona Marocco - RECENSIONE

Carissimi Book Lovers, oggi vi parlo del romanzo di Simona Marocco "L'inganno della solitudine", in collaborazione con la casa editrice Horti Di Giano.

 

Scheda Tecnica

  • Titolo: L'inganno della solitudine
  • Autore: Simona Marocco
  • Data di Pubblicazione: 25 Aprile 2020
  • Genere: Narrativa Contemporanea
  • Casa Editrice: Horti Di Giano
  • Pagine: 132
  • ACQUISTALO QUI: AMAZON

 

Sinossi

Tommaso lavora in un call center e vive la monotonia della quotidianità. Rossana fa l’insegnante e ha perso da poco il suo controverso amore. Valeria è un’adolescente che ha dovuto sopportare la malattia di una madre distratta, insieme a suo padre Daniele che si è dovuto caricare sulle spalle il peso delle responsabilità, annientandosi. La vita a volte ci pone davanti a situazioni più grandi di noi. E quando accade, non sempre si ha la forza di affrontare un oggi che può sembrare insormontabile. Eppure le risorse degli esseri umani possono stupire al punto da far superare ciò che, al momento, appare insormontabile. Questa capacità può essere interna come provenire da qualcuno in grado di dirci la cosa giusta al momento giusto; talvolta si palesa un’opportunità che mai avremmo immaginato potesse presentarsi. L’inganno della solitudine evidenzia la fragilità dell’animo umano, condizionabile quanto malleabile, e Simona Marocco è riuscita a intrecciare le vicende di quattro personaggi che probabilmente da soli si sarebbero persi nell’oscuro viaggio della solitudine, ognuno trasportando sulle spalle il peso della propria esistenza, come farebbe un Atlante della sofferenza. Ma si sa: c’è sempre speranza…All'interno, prefazione del dottor Mirko La Bella, psicologo, psicoterapeuta e docente all'Università di Torino.

 

Un romanzo molto profondo quello scritto da Simona Marocco, molti punti su cui riflettere.

La storia di Tommaso si intreccia a quella di Rossana, di Valeria, di Daniele. Tommaso lavora in un call center, un lavoro che non sente suo, una quotidianità che lo sta soffocando. Convive con Paola, lei lo fa stare bene anche se non sa se quello che prova sia amore. Quando viene trasferito di sede e quindi deve cambiare città, tante certezze crollano e Tommaso si trova ad affrontare se stesso, le sue paure, le sue insicurezze. Rossana è una sua buona amica, spesso lo consiglia, lo tira su di morale. Anche lei sta soffrendo, non per la perdita che ha avuto di recente, ma per quello che ha vissuto con la persona che amava. Rossana insegna, dà tutta se stessa, ama immensamente i suoi alunni. Al momento sta aiutando tanto Valeria, una ragazza che vive una fragile situazione familiare. La madre si è ammalata e lei, insieme al padre, affrontano questa malattia cercando di restare in piedi. Tutte queste persone hanno una cosa in comune la solitudine.

Tommaso si aiuta con i farmaci, a volte si sente travolgere dal buio. La paura di fare qualcosa di diverso lo attanaglia, si sente incapace, ha poca autostima.

Valeria è spaventata dalla malattia che vuole divorare la madre, la vede soffrire, il padre è concentrato a mandare avanti la casa, spesso lei si sente trasparente. Quando poi la madre guarisce e Valeria dovrebbe sentirsi meglio, si sente ancora più sola, perchè la madre si trasferisce dai nonni per riprendere le forze e il padre sembra sempre con la testa altrove.

Ci sono situazioni che ci portano ad annegare in sentimenti che ci soffocano, la solitudine è una di queste. Ci si può sentir soli pur avendo qualcuno a fianco, è quello che succede ai nostri protagonisti. Eppure in queste pagine ho trovato anche la speranza, perchè l'unione fa la forza e allora si può venir fuori dal buio, basta che qualcuno ci porga la mano. Risvegliare un cuore che si è lasciato andare a sentimenti negativi non è facile, ma nemmeno impossibile. Abbiamo bisogno di stimoli, di qualcuno che crede in noi, che ci fa sentire speciali.

Ho sofferto molto con i protagonisti, l'autrice scrive in maniera semplice e diretta, la storia mi ha catturata sin da subito, i sentimenti che risaltano nelle storie dei protagonisti, toccano il cuore. All'interno ci sono anche delle immagini che rendono il libro ancora più completo.

La depressione non è una malattia molto conosciuta, chi ne soffre spesso non si rende neanche conto del problema. Un libro con tematiche importanti, che fa riflettere su molte situazioni e ci mette di fronte a quella realtà che a volte non vediamo.

“Mi sento di dire che la solitudine ti inganna, ti sfida, ti divora perché non le basta mai ciò che si prende di te e ti fa ammalare dei disturbi più impensabili.”

Ringrazio la casa editrice per la collaborazione. E' una storia che consiglio di leggere.

 

Pubblicato:
Editors:
Cover Artists:
Genres:
Tags: