“La verità è che non sei distante abbastanza” di Chiara Parenti – RECENSIONE

8 Novembre 2020 0 Di rosa78gervasi
Book Cover: "La verità è che non sei distante abbastanza" di Chiara Parenti - RECENSIONE

Carissimi Book Lovers, oggi la nostra Giulia ci parla del romanzo di Chiara Parenti "La verità è che non sei distante abbastanza" - Leggete la sua recensione.

 

Scheda Tecnica

Titolo: La verità è che non sei distante abbastanza
Autore: Chiara Parenti
Genere: Commedia romantica
Prezzo: 2,99 €
Pagine: 181
Data di uscita: 12 agosto 2020
ACQUISTALO QUI: AMAZON

 

Sinossi

Un’ipocondriaca costretta in casa con l’ex fidanzato durante una pandemia globale. Riuscirà a sopravvivere al lockdown?

Marzo 2020.
Elena Tonelli è furiosa. L’Italia è in lockdown e lei è rimasta bloccata a Reggio Emilia in un appartamento che odia insieme a Lorenzo, l’ex fidanzato fedifrago che l’ha tradita e dal quale vorrebbe stare a molto più di un metro di distanza. Le cose precipitano quando l’agenzia per la quale lavora la licenzia a causa dell’annullamento degli eventi dovuto alla quarantena e lei si ritrova improvvisamente disoccupata.
Pasti separati, letti separati, spesa separata. Le regole della prigionia sono chiare ma, anche così, le battaglie sono all’ordine del giorno.
Ipocondriaca nel mezzo di una pandemia globale, Elena trascorre le giornate a disinfettare qualsiasi tipo di superficie, dalle 3564 fughe dei pavimenti di casa alle zampe del cane. Lorenzo invece è molto più rilassato su questo punto: entra ed esce di casa ogni giorno con disinvoltura, senza mai dire dove vada, cosa che manda Elena fuori di testa.
Come se non bastasse, ci sono anche i vicini a darle il tormento: l’anziano scorbutico al piano di sopra che lancia secchiate d’acqua dal balcone, e quelli del piano di sotto, una coppia di musicisti da balera a cui la faccenda del flashmob delle 18 è sfuggita di mano e ogni giorno si sente in dovere di intrattenere il quartiere con il meglio delle canzoni italiane anni ’60.
Per fortuna ci sono le amiche Rebecca, Asia e Giulia che, anche se lontane, le fanno sentire la propria vicinanza tra messaggi e videochiamate.
Ma a riempire di colore le giornate grigie di Elena è Alessandro, un affascinante giovane imprenditore che aveva conosciuto qualche mese prima durante un evento organizzato dalla sua agenzia e che sembra intenzionato a volere molto di più che chattare con lei.
Tutto cambia la sera del 18 marzo, quando alla tv passano le immagini dei mezzi dell’esercito che trasportano le bare via da Bergamo: per la prima volta, Elena e Lorenzo si rendono conto della gravità di quello che sta succedendo fuori dal loro appartamento, e allora anche la lite sulla tavoletta del wc rimasta alzata perde di significato.
Inaspettatamente ricominciano a parlare e in casa inizia il cessate il fuoco. Sarà solo una tregua provvisoria o, intrappolati insieme, riusciranno anche a riscoprire quello che li univa prima? E Alessandro cosa farà? Resterà a guardare?

INNAMORARSI ANCORA O IMPARARE AD AMARE, TU COSA SCEGLI?

Un romanzo fresco e vivace per accarezzare i cuori con una ventata di leggerezza, dopo i pesanti mesi di lockdown. Una commedia romantica ironica e frizzante capace di scatenare risate e sospiri, perché alla fine è il sorriso la cura più efficace contro le avversità della vita.

 

Pandemia, morti, contagi, ospedali al collasso...sono solo alcune parole che sentiamo da mesi, che ci fanno chiedere quando e se torneremo alla normalità, come sarà? Quanti morti ci saranno ancora?

Cerchi di distrarti, cucini, giochi, leggi, cerchi di spiegare a tuo figlio perché non può giocare con i suoi amici, perché non può uscire e pensi di esserci riuscita, ma poi accendi la TV, accedi ai social e vedi i vagoni che trasportano i morti perché ormai non c'è più posto, gli infermieri esausti e allora capisci che non finirà ma tu puoi fare qualcosa per tutte quelle persone che stanno soffrendo, perché non riesci a stare fermo o semplicemente perché vuoi aiutare

È questo che succede ai nostri protagonisti, costretti a vivere sotto lo stesso tetto dopo che lui ha tradito la sua fidanzata, si odiano, litigano e cercano di uccidersi a vicenda ma poi capiscono che il loro in confronto non è niente è che la fuori molte persone hanno bisogno di aiuto

Si rimboccano le maniche e iniziano ad aiutare come possono, portando la spesa, facendo compagnia ai più anziani e ogni sorriso, ogni grazie li ripaga dalla stanchezza, dal caldo, dallo sconforto e si sentono bene

Attraverso i sorrisi delle persone, il loro lavorare a stretto contatto, li porterà ad indagare su di loro, a capire che cosa è cambiato, perché si sono fatti male a vicenda, perché lui è arrivato addirittura a tradirla.

Rinasceranno, diventeranno più consapevoli e proveranno a superare tutti gli ostacoli, tranne un segreto inconfessabile che rimane tale ma si sa che le bugie hanno le gambe corte e prima o poi la verità viene fuori, ma nonostante questo magari anche nella loro vita possono tornare i sorrisi e l'amore.

Forse come cantano le persone sul balcone, anche nella loro vita, anche per loro andrà tutto bene.

Chapeau Chiara!