La ragazza che seguiva gli stormi di Charlotte McConaghy – RECENSIONE

13 Gennaio 2022 0 Di rosa78gervasi
Book Cover: La ragazza che seguiva gli stormi di Charlotte McConaghy - RECENSIONE

Carissimi Book Lovers, oggi vi porto la recensione del romanzo di Charlotte McConaghy "La ragazza che seguiva gli stormi", in collaborazione con la casa editrice Piemme.

 

Scheda Tecnica

  • Titolo: La ragazza che seguiva gli stormi
  • Autore: Charlotte McConaghy
  • Serie://
  • Data di Pubblicazione: 5 Ottobre  2021
  • Genere: Narrativa Contemporanea
  • Casa Editrice: Piemme
  • Pagine: 330
  • ACQUISTALO QUI: AMAZON

 

Trama

Gli animali stanno morendo. Non ci sono più felini nella savana, orsi nel grande Nord o pesci negli oceani. L'uomo è rimasto solo, in un pianeta distrutto dalle sue stesse mani. Ma Franny Stone, la cui esistenza è da sempre legata alla natura e ai suoi elementi, si rifiuta di credere che tutto sia perduto. Perché le sterne artiche, piccoli uccelli in grado di compiere ogni anno la migrazione più lunga in assoluto, dall'Artide all'Antartide e ritorno, ci sono ancora. E lei è convinta che seguendo il loro volo troverà una risposta, un modo per salvare gli animali rimasti. Per riuscirci, tuttavia, Franny ha bisogno di qualcuno che possa condurla da una parte all'altra del mondo, attraverso gli oceani. Ed è per questo che convince il capitano Ennis Malone ad ammetterla sul suo peschereccio, nonostante le resistenze dell'equipaggio, uomini e donne induriti dal mare e dalle tempeste. In cambio, una promessa: se nell'oceano è rimasto del pesce, seguire le sterne è l'unico modo per trovarlo. Ennis e gli altri, però, non sanno che Franny non è solo una scienziata con una missione: è una donna in fuga, da se stessa e da un passato oscuro che non smette di tormentarla. E sarà proprio durante questo epico, sensazionale viaggio che i suoi segreti verranno a galla, minacciando di trascinarla giù, negli abissi, lontana da quella speranza di redenzione a cui è sempre rimasta aggrappata. Perché, come le sterne, Franny è alla disperata ricerca di un luogo in cui salvarsi è ancora possibile.

 

Franny è la nostra protagonista, una donna con un passato che la tormenta, che non le dà tregua. E' una scienziata che, quando si rende conto che l'uomo ha distrutto il pianeta, facendo morire gli animali, non vuole crederci.

Decide così di compiere un viaggio, dall'Artide all'Antardide, la migrazione che fanno le sterne artiche, piccoli uccelli che compiono il viaggio più lungo in assoluto. Per farlo però, Franny ha bisogno di aiuto e si rivolge al capitano Ennis Malone chiedendogli di prenderla nell'equipaggio della sua nave.

Non è facile ma riesce nell'intento, comincià così per lei un viaggio che non è solo per accertarsi che c'è ancora speranza, ma è anche un viaggio interiore alla scoperta di se stessa. Perchè Franny vuole scappare da quel passato che la fa stare male, ma non sa che durante la traversata i suoi segreti verranno a galla, allontanando la speranza di redenzione che a lungo ha cercato.

Un romanzo introspettivo, una donna che vuole salvare se stessa cercando la redenzione, un inno alla natura. L'autrice, con una scrittura fluida e scorrevole ci porta a fare un viaggio nell'oceano e nei sentimenti di Franny.

"Il vento non è  più forte come prima, ma è sufficiente a sollevare le ceneri e a trasportarle fra piume bianche in volo,  finché non riesco più a capire dove finisce la cenere e dove cominciano gli uccelli. "

 

 

 

Pubblicato:
Editors:
Cover Artists:
Genres:
Tags: