La principessa ballerina di Stefania Colombo – RECENSIONE

8 Maggio 2021 0 Di rosa78gervasi
Book Cover: La principessa ballerina di Stefania Colombo - RECENSIONE

Carissimi Book Lovers, oggi la nostra Katiuscia ci parla del romanzo di Stefania Colombo "La principessa ballerina", in collaborazione con la casa editrice Morellini Editore.

 

Scheda Tecnica

  • Titolo: La principessa ballerina
  • Autore: Stefania Colombo
  • Serie://
  • Data di Pubblicazione: 18 Marzo 2021
  • Genere: Romanzo Storico
  • Casa Editrice: Morellini Editore
  • Pagine: 103
  • ACQUISTALO QUI: AMAZON

 

Sinossi

Due storie, quella di una nave e quella di un bambino che diventa uomo.Sul piroscafo Principessa Mafalda si sono imbarcate alcune tra le più grandi personalità del tempo, da Luigi Pirandello a Guglielmo Marconi, ma la sua leggenda ha inizio già un anno prima della sua nascita, quando la nave gemella, Principessa Jolanda, affonda proprio al momento del varo. E si perpetua dopo il naufragio del Mafalda stesso, nel 1927.Ad accompagnare la vicenda del piroscafo c'è Menico, figlio di uno dei capisquadra dei cantieri navali di Riva Trigoso. Tra ribellioni, innamoramenti e momenti di crescita, Menico e Mafalda riportano in vita un’epoca non molto lontana. L’esistenza del ragazzo e quella del piroscafo si incontrano nel momento in cui Menico si imbarca sul Mafalda, nel corso dell'ultimo viaggio prima del naufragio del 1927.Due storie universali, capaci di parlare di un’Italia che non c’è più e di un’umanità che non si smette mai di cercare, qui o altrove.

 

 

Il Novecento è un secolo molto importante pieno di avvenimenti storici. Testimone di due grandi eventi, Menico ha vissuto l'inabissamento della Principessa Jolanda e anni dopo al naufragio della gemella, la Principessa Mafalda nell'Oceano Atlantico. Domenico detto Menico figlio di uno dei capisquadra dei cantieri navali Riva Trigoso a Sestri Levante si è sempre ribellato alle cose non giuste, ha detto assolutamente no al fascismo e alle sue conseguenze. Diceva di no anche a chi voleva diventare Poeta perché diceva:

'' non si può essere poeta senza diventate prima un uomo''

ed è su Mafalda che crede che questo possa accadere e crede anche di poter sposare la sua amata.

Questo racconto l'ho trovato fantastico, sa come catturare l'interesse del lettore, un misto tra la prosa e la poesia, e proprio grazie alle poesie narrate che Menico capisce tante cose e riesce a diventare uomo. Un misto di malinconia ed emozioni, fatti accaduti e ribellioni, un pezzo molto importante di storia raccontata in modo fluido e passionale. Mi sono molto appassionata a questa lettura che può sembrare complessa ma non lo è affatto e ai suoi personaggi secondari che la scrittrice ha saputo dargli una vita e un posto preciso nella storia, una scrittura dettagliata e mai noiosa.

Consiglio di leggere questo libro, anche se breve cambierà il vostro pensiero sul novecento e i vostri ricordi studiati sui libri di scuola, saprà come toccare il cuore di ogni lettore e lasciare il segno. 

 

Pubblicato:
Editors:
Cover Artists:
Genres:
Tags: