La mia ultima estate di Anne Freytag – RECENSIONE

8 Febbraio 2021 0 Di rosa78gervasi
Book Cover: La mia ultima estate di Anne Freytag - RECENSIONE

 

Carissimi Book Lovers, oggi vi parlo di un romanzo che mi ha commossa e mi ha fatta riflettere "La mia ultima estate" di Anne Freytag, edito dalla casa editrice Leggereditore.

 

Scheda Tecnica

Titolo: La mia ultima estate
Autore: Anne Freytag
Casa Editrice: Leggereditore
Genere: Young Adult
Pagine: 251
Prezzo: 4,99 € (ebook) -14,90 € (cartaceo)
Data di pubblicazione: 25 Maggio 2017
ACQUISTALO QUI: AMAZON

 

Sinossi

Tessa, diciassette anni, ha atteso a lungo il ragazzo perfetto, il momento perfetto, il bacio perfetto. Pensava di avere ancora molto tempo davanti a sé, prima di scoprire che a causa di un difetto cardiaco le restano poche settimane di vita. Stordita, arrabbiata, disperata, aspetta di morire chiusa nella sua stanza. È un’attesa amara, la sua, perché sa di non aver vissuto a pieno. Pensa a se stessa come a una “ragazza soprammobile”, che morirà “vergine e senza patente”. Fino a quando non incontra Oskar e tutto sembra di nuovo possibile. Nonostante Tessa cerchi di allontanarlo, convinta che una relazione sarebbe insensata ed egoistica, lui non le lascia scampo. Oskar sa vedere dietro le apparenze, non ha paura e vuole rimanerle accanto. Pur di sorprenderla, di vedere i suoi occhi brillare per l’emozione, organizza un piano per farle vivere un’ultima estate perfetta. Un viaggio in Italia a bordo della sua Volvo sgangherata per ammirare i tesori di Firenze, sedersi sulla scalinata di Piazza di Spagna, mangiare una pizza a Napoli. Un’ultima estate in cui il tempo non ha importanza e ciò che conta sono solo i sentimenti.

 

Vi siete mai chiesti quanto tempo abbiamo ancora da vivere? Possibilmente no, perchè stiamo bene, viviamo la nostra quotidianità allontanando qualsiasi pensiero di questo tipo. Eppure questo libro mi ha fatto riflettere. Vi parlo, però prima della storia di Tessa.

Tessa ha soli diciassette anni e sa che deve morire, il suo cuore non funziona bene, sin da bambina è stata spesso malata, ma, nonostante le cure, non si può fare più nulla, la sua vita è quasi giunta al termine. Lei si chiede spesso perchè le sta succedendo tutto questo e, chiusa nella sua stanza in attesa che arrivi la morte, comincia a capire molte cose. In tutti questi anni si è sempre impegnata a dare il massimo, brava a scuola, appassionata di musica e di nuoto e grandi risultati in ogni cosa che fa, eppure adesso si chiede se ha realmente vissuto. Non si è mai ubriacata, non è mai andata ad una festa, ha sempre snobbato i suoi compagni ritenendoli idioti e non ha mai fatto sesso. Per concludere non ha ancora la patente. Il pensiero che morirà senza aver mai fatto l'amore e aver guidato, è quello che la tormenta di più. 
La madre soffre nel vederla piangere su se stessa, vorrebbe che uscisse da quella stanza e facesse qualcosa che potrebbe renderla felice.

Ma Tessa sa essere testarda e continua a stare in casa. Ma una sera, ad una cena con amici del padre, conosce Oskar. I suoi occhi le erano rimasti impressi qualche settimana prima, quando avevano incrociato i suoi sull'autobus. Il suo cuore accelera i battiti, il destino li ha fatti nuovamente incontrare. Da quel giorno Oskar la fa uscire spesso e trascorrono molto tempo insieme. Tessa a volte si comporta strana, lo allontana, ha degli alti e bassi, e lui non riesce a comprenderla.

La paura di ferirlo porta Tessa ad allontanarlo, ma lui insiste fino a quando lei le apre il suo cuore, rivelandogli la verità. Per Oskar è uno shock scoprire che lei presto morirà, ma si fa forza e decide di farle trascorrere gli ultimi suoi giorni facendo tante cose che sognava di fare. Così partono per l'Italia e girano in macchina le varie città, Firenze, Milano, Roma...e la felicità di Tessa aumenta sempre più, dormire tra le braccia di Oskar, sentirne il profumo, sentirsi amata. Sono giorni sereni quelli che trascorrono insieme, anche se la paura è sempre più vicina. Il loro sentimento si fa sempre più profondo.

Pensavo di andarmene come una pagina bianca, ma non sarà così.Oskar ha lasciato tracce.I suoi sentimenti nel mio cuore,la sua voce nella mia testa e le sue mani sulla mia pelle.Credo di averlo capito.L'amore è sufficiente.E io sono stata amata.

Per Oskar non è facile nascondere il terrore che ha di perderla, ha già sofferto tanto in passato e non capisce come può la vita essere ancora così dura con lui. 

Un amore forte, talmente forte da sfidare la morte. Un ragazzo per morire, questo doveva essere Oskar, ma in realtà lui è molto più di questo, per Tessa è l'amore, quello con la A maiuscola.

Una storia dolcissima che fa riflettere sulla vita, sul tempo che abbiamo per viverla. Ma realmente viviamo? O semplicemente i giorni trascorrono nel quotidiano senza dargli molta importanza.? E' vero, Tessa muore a diciassette anni, eppure ha vissuto di più quei pochi giorni con Oskar che in tutta la sua vita. Vi consiglio di leggerlo, è un romanzo che da tantissime emozioni.

La vita non è definita dai momenti in cui respiri, ma da quelli che il respiro te lo tolgono.

 

Pubblicato:
Editors:
Cover Artists:
Genres:
Tags: