La madre della strega di Matteo Corso – RECENSIONE

24 Marzo 2021 0 Di rosa78gervasi
Book Cover: La madre della strega di Matteo Corso - RECENSIONE

Carissimi Book Lovers, oggi Katiuscia ci parla del romanzo breve di Matteo Corso "La madre della strega", in collaborazione con la casa editrice Dragonfly Edizioni.

 

Scheda Tecnica

  • Titolo: La madre della strega 
  • Autore: Matteo Corso
  • Serie: //
  • Data di Pubblicazione: 26 Ottobre 2020
  • Genere: Thriller/Suspense
  • Casa Editrice: Dragonfly Edizioni
  • Pagine: 54
  • ACQUISTALO QUI: AMAZON

 

Sinossi

Adele o Azzurrina? Il mistero del tuo nome aleggia nel tempo, il tuo cuore non trova conforto, la tua figura vaga ancora in quel castello. Innocente creatura con quella palla fatta di stracci giocasti con troppa premura: dentro la ghiacciaia per sempre sei sparita, così sei rimasta eternamente un’anima smarrita.

 

Adele o Azzurrina? Il mistero del tuo nome aleggia nel tempo, il tuo cuore non trova conforto, la tua figura vaga ancora in quel castello.

La storia raccontata si basa su una vecchia leggenda, la leggenda del fantasma di Adele nel Castello di Montebello di Torriana, realmente esistente nel riminese. La giornata in cui la tragedia sarà portata a compimento... è ben descritta e strutturata, attraverso gli occhi della madre di Adele, la bambina e la sua paura si riesce a immaginarla a occhi aperti, la stessa bambina che viene vista come se fosse stata concepita dal male a causa di una malattia rara. Tutta colpa della chiesa che a quei tempi la diversità veniva vista come un male e incalzava il popolo a pensarla uguale.

Ma fortunatamente al giorno d'oggi le cose sono cambiate e la diversità non è più una malattia peggio della lebbra ma viene accettata e ci sono migliaia di iniziative per aiutate questi bambini di giovane e grande età.

Lo scrittore ha saputo ricreare la storia e l'ambientazione in modo dettagliato e per niente scontato seppure di poche pagine, ha saputo anche descrivere la mentalità e la vita di allora senza indugiare troppo.
Il finale mi è piaciuto molto dà l'idea che possa esserci ancora giustizia seppure la vendetta non è del tutto conclusa. Un libro breve che si legge tutto d'un fiato ma che lascia il segno e ci da modo di pensare e avere pensieri diversi da quelli della gente e la Chiesa dei tempi passati e di oggi.

 

 

Pubblicato:
Editors:
Cover Artists:
Genres:
Tags: