In una scala da 1 a 10 di Ceylan Scott – RECENSIONE

11 Giugno 2021 0 Di rosa78gervasi
Book Cover: In una scala da 1 a 10 di Ceylan Scott - RECENSIONE

Carissimi Book Lovers, oggi la nostra Katiuscia ci parla del bellissimo romanzo di Ceylan Scott "In una scala da 1 a 10", in collaborazione con la casa editrice Rizzoli.

 

Scheda Tecnica

  • Titolo: In una scala da 1 a 10
  • Autore: Ceylan Scott
  • Serie://
  • Data di Pubblicazione: 13 Aprile 2021
  • Genere: Narrativa per Ragazzi 
  • Casa Editrice: Rizzoli
  • Pagine: 216
  • ACQUISTALO QUI: AMAZON

 

Sinossi

Come ti senti oggi in una scala da 1 a 10? Questa è la domanda che Tamar si sente rivolgere ogni giorno dai propri dottori al centro di cura psichiatrica per adolescenti Lime Grove. Sedici anni, ex atleta di corsa campestre, è andata in crisi dopo un evento terribile di cui si crede colpevole, la morte della sua amica Iris, ma non riesce a comunicare ciò che prova alla famiglia, agli amici e persino al personale medico. Sente solo un vuoto disperato dentro di sé che la porta a farsi male e a tentare il suicidio: non merita di vivere e non può smettere di desiderare di sparire dal mondo. E anche a Lime Grove, la “casa sicura” dove incontra Jasper, Elle, Alice, Will e altri ragazzi come lei, affetti da disordini alimentari, disturbo bipolare, paranoia, non trova la forza di combattere il mostro che si porta dentro. Fino a quando a quel mostro viene dato un nome: disturbo borderline della personalità. Attraverso l'alternarsi di flashback della sua vita precedente, con i compagni di sempre, e il racconto del ricovero, tra farmaci, amicizie, moti di ribellione e avventure, il libro svela pagina dopo pagina l'abisso della malattia mentale e il processo di progressiva consapevolezza che permette alla protagonista di liberarsi dal suo segreto, accettare l'aiuto di chi le sta accanto e combattere, passo dopo passo, con i fantasmi della sua angoscia. Il risultato è un racconto scioccante, commovente e sarcastico della vita in un ospedale psichiatrico. E del potere redentore della verità per intraprendere il cammino della guarigione.

 

Tamar la giovane protagonista di questo libro che non è per niente un libro semplice ma bensì complesso, iniziamo a conoscerla durante la sua permanenza alla cura psichiatrica di Lime Grove. Grazie a dei flashback conosciamo la Tamar dei vecchi tempi quando tutto è successo... in un giorno come tanti Tamar e la sua amica, Iris, giocano con i fiori al fiume, ubriache dalla testa ai piedi e così dal nulla una dice all'altra '' salta Iris, io ti seguo'' non credendo che lei fosse saltata davvero... e così inizia il tutto, il lungo calvario nell'autolesionismo ed è così che inizialmente la conosciamo alla casa di cura... la storia è raccontata in terza e prima persona e questa è una nota positiva perché da modo al lettore di entrare in simbiosi con la lettura e capire il presente e il passato. Oltre a Tamar incontreremo anche altri personaggi, ognuno con i propri problemi, per niente problemi semplici.

Sono rimasta entusiasta di avere letto questo libro che affronta i problemi mentali che ancora oggi nel 2021 si tende a nascondere per vergogna nonostante ci siano tante strutture specializzate. 

Ho letto scene di suicidio che sono crude e questo ci fa riflettere, questo libro non è solo un semplice libro, ma una fonte di riflessione, un domandarsi come mai una ragazza di sedici anni si ritrova ubriaca, e come mai affronti il suo dolore con l'autolesionismo. Forse per mancata presenza di un adulto accanto che faccia da guida? Sono mille le domande e le risposte che sono emerse con questa lettura che lo consiglio anche a un pubblico giovane per avere modo di capire certi argomenti e riflettere sul giusto e sbagliato.

Una scrittura fluida nonostante la lettura sia complessa, la scrittrice ha saputo parlare di argomenti difficili con parole esatte al momento giusto senza mai entrare nel banale, anche se alcune scene risultano dure e crude.

 

 

Pubblicato:
Editors:
Cover Artists:
Genres:
Tags: