Galatea di Madeline Miller – RECENSIONE

6 Novembre 2021 0 Di rosa78gervasi
Book Cover: Galatea di Madeline Miller - RECENSIONE

Carissimi Book Lovers, oggi vi parlo del racconto di Madeline Miller "Galatea", in collaborazione con la casa editrice Sonzogno. Questa edizione è arricchita dalle bellissime illustrazioni di Ambra Garlaschelli.

 

Scheda Tecnica

  • Titolo: Galatea
  • Autore: Madeline Miller
  • Serie://
  • Data di Pubblicazione: 21 Ottobre 2021
  • Genere: Mitologico
  • Casa Editrice: Sonzogno
  • Pagine: 72
  • ACQUISTALO QUI: AMAZON

 

Trama

Galatea, la statua che la dea Afrodite ha reso viva in uno slancio di benevolenza verso Pigmalione, il grande scultore greco, è ora una donna a tutti gli effetti: la sua bellezza uguaglia, o probabilmente supera, quella della marmorea opera d’arte del suo creatore. Dopo averla presa in moglie, l’uomo pretende che lei lo ripaghi incarnando altissime virtù di obbedienza e umiltà, assoggettandosi al suo desiderio. Così, per quanto Galatea provi un sottile piacere nell’usare la propria avvenenza per manipolare lo sposo, in lei comincia a farsi strada un sentimento di ribellione. Nell’ossessiva speranza di fermarla, il marito la tiene sotto stretta sorveglianza in una clinica, controllata da dottori e infermiere. Ma quando le nasce la figlia Pafo, in Galatea si desta un vigile istinto materno, pronto a esplodere al primo segno di pericolo. Ormai è troppo tardi per ostacolare la decisione di spezzare le catene della sua prigionia, costi quel che costi.

 

In questo racconto di circa 80 pagine, troviamo la storia di Galatea e Pigmalione. In mitologia Pigmalione, abile scultore, aveva creato una statua femminile talmente perfetta da essersene innamorato. In occasione della festa in onore di Afrodite, lui chiese alla Dea di rendere viva quella statua per poterla sposare. E così viene esaudito, Pigmalione sposa Galatea ed hanno una bambina, Pafo.

Ho fatto un breve riassunto di quella che è la storia di Galatea, perchè in queste pagine l'autrice ci racconta, in chiave moderna, cosa è successo dopo.

Pigmalione ha chiuso Galatea in una struttura, una specie di ospedale dove lui va a trovarla per sottometterla e possederla. Sono passati dieci anni da quando il marmo è diventato carne, Galatea piano piano ha cominciato a provare emozioni, si sente triste e malinconica, prigioniera.

Un marito possessivo oltre ogni dire, che, vedendola perfetta e guardata da altri, viene annebbiato dalla gelosia che lo rende violento e crudele. Ma nonostante la situazione, Galatea non si piega al suo volere e soprattutto non vuole che sua figlia abbia lo stesso destino.

In poche pagine l'autrice ci regala tante emozioni e affronta un tema molto delicato, la violenza sulle donne, non solo fisica ma anche psicologica. Purtroppo ancora oggi assistiamo ad atti di violenza inaudita su donne i cui mariti o compagni li trattano come oggetti e ne sono ossessionati. 

I pensieri di Galatea ci aprono gli occhi su quello che si prova a sentirsi sottomessi, la sua malinconia ci viene trasmessa e la tristezza è davvero profonda. Le immagini sono particolari e conturbanti, ma rendono chiara l'idea di quello che vogliono trasmettere, del messaggio che deve arrivare.

Ringrazio la casa editrice Sonzogno per questa bellissima chicca che sicuramente consiglio di leggere.

 

 

 

Pubblicato:
Editors:
Cover Artists:
Genres:
Tags: