Fiorire d’inverno di Nadia Toffa – RECENSIONE

15 Aprile 2021 0 Di rosa78gervasi
Book Cover: Fiorire d'inverno di Nadia Toffa - RECENSIONE

Carissimi Book Lovers, oggi vi parlo di un libro che ha fatto parlare tanto "Fiorire d'inverno" di Nadia Toffa, edito dalla casa editrice Mondadori. Una storia, secondo me, molto bella che spesso è stata criticata per contenuti che io non ho percepito, ma ho trovato solo un inno alla vita e un dono verso gli altri.

 

Scheda Tecnica

  • Titolo: Fiorire d'inverno
  • Autore: Nadia Toffa
  • Data di Pubblicazione su Audible: 22 Novembre 2018
  • Narratore: Ester Parrulli
  • Durata: 3 ore e 19 minuti
  • Editore: Mondadori
  • ACQUISTALO QUI: AMAZON

 

Sinossi

"Ho sempre creduto che la vita fosse disporre sul tavolo, nel miglior modo possibile, le carte che ti sei trovato in mano. Invece all'improvviso ne arriva una che spariglia tutte le altre, e la vita è proprio come ti giochi quell'ultima carta. Per ciascuno di noi l'esistenza è costellata di eventi che in prima battuta sono sembrati inaffrontabili, e invece poi hanno portato a una rinascita, a un nuovo equilibrio. Penso che ci sia un ordine più saggio che governa il mondo e di cui spesso ignoriamo il senso, la prospettiva. Per questo ho una grande fiducia, mi alzo sempre col sorriso. Certo che preferisco il sole, ma quando ci sei in mezzo scopri che anche la neve ha la sua bellezza. La malattia, l'avere bisogno di aiuto, mi hanno costretto a riprendere contatto con la mia parte più tenera e indifesa, quella più umana. Era come se mi fossi dimenticata che la fragilità non è una debolezza, ma è la condizione dell'essere umano ed è proprio lei che ci protegge, perché ci fa ascoltare quello che proviamo, quello che siamo, nel corpo e nel cuore." Nadia.

 

In questo libro Nadia ci racconta la sua vita, sin da quando era bambina. Forte e curiosa, si avventurava sempre in nuovi giochi, a volte anche pericolosi. Non era incosciente ma, stando attenta, viveva ogni momento, godendone e sorridendo sempre. 

Ci racconta di quando ha cominciato a lavorare, delle sue esperienze, di come quelle negative abbiano avuto un'influenza positiva nelle altre scelte. Ha sempre fatto tanti lavori, è sempre stata umile, anche quando ha realizzato il suo sogno, quello di entrare nelle Iene. Non è mai stato facile fare la giornalista, approcciarsi con le persone, aiutarli a risolvere i loro problemi. Ha fatto tanti sacrifici che l'hanno resa orgogliosa di se stessa, è sempre stata energica e forte.

"Quando ti sei guadagnato qualcosa, non lo scordi più."

Quando poi la vita le ha fatto lo sgambetto, non si è lasciata sopraffare dalla disperazione, ha affrontato gli interventi con coraggio, ma anche lei ha avuto paura, ha avuto i suoi momenti di fragilità. Nonostante il suo tumore fosse molto aggressivo, non si è lasciata scoraggiare, ha lottato, si è sottoposta a cure molto forti che l'hanno resa debole e gracile. Non è stato facile nè per lei e nemmeno per la sua famiglia, eppure ha cominciato a guardare alla vita con occhi diversi, godendosi di più quello che le sta attorno, il dono che le ha dato la malattia forse è proprio questo, la consapevolezza della vita, delle meraviglie che ci circondano e a cui diamo poca importanza, del bene prezioso che è un sorriso, una gentilezza, di quanto poco contano le cose materiali. 

Nadia è sempre stata una persona semplice e con questa semplicità ha conquistato milioni di persone. Con questo suo libro ci fa un meraviglioso dono, dà coraggio a tante persone che come lei stanno soffrendo per una malattia che non lascia scampo.

Lo consiglio assolutamente.

"La vita è come una freccia, quando ti trascina dietro con le difficoltà, significa che ti sta per lanciare verso qualcosa di grande."

 

 

 

Pubblicato:
Editors:
Cover Artists:
Tags: