Di mondi diversi e anime affini di Mohamed Ismail Bayed e Raissa Russi – RECENSIONE

1 Giugno 2021 0 Di rosa78gervasi
Book Cover: Di mondi diversi e anime affini di Mohamed Ismail Bayed e Raissa Russi -  RECENSIONE

Carissimi Book Lovers, oggi vi parlo del romanzo di Mohamed Ismail Bayed e Raissa Russi "Di mondi diversi e anime affini", in collaborazione alla casa editrice DeAgostini. Una storia bellissima che insegna tanto.

 

Scheda Tecnica

  • Titolo: Di mondi diversi e anime affini
  • Autore: Mohamed Ismail Bayed e Raissa Russi
  • Serie://
  • Data di Pubblicazione: 18 Maggio 2021
  • Genere: Biografia
  • Casa Editrice: DeAgostini
  • Pagine: 208
  • ACQUISTALO QUI: AMAZON

 

Sinossi

Si può crescere nella stessa città, camminare per le stesse strade, incontrare le stesse persone, ma vivere storie così lontane da sentirsi abitanti di due mondi diversi. Quella di Mohamed è la storia di un bambino che impara troppo presto a conoscere sulla propria pelle l’ostilità dettata dall’ignoranza, la cattiveria del branco e l’ipocrisia degli adulti. Un bambino dagli occhi grandi, pieni di sogni, che desidera provare quel senso di appartenenza e calore che ci fa sentire “a casa” e costruire un futuro migliore per sé e per la sua famiglia. Quella di Raissa è la storia di una bambina circondata da una bolla di amore e protetta da tutto ciò che è “diverso”, che si apre al mondo piena di curiosità e domande e vuole imparare a camminare sulle proprie gambe. Una bambina con un universo interiore vorticoso, che cerca una lente per mettere a frutto il suo talento e a fuoco il suo futuro. Due strade parallele che curvano l’una verso l’altra, sfiorandosi, fino ad arrivare a intrecciarsi e diventare una. Due anime affini che si riconoscono. Due “io” che diventano un “noi”. Perché, anche se si proviene da mondi diversi, si possono vivere le stesse emozioni: le paure, l’insicurezza, la fatica nell’accettazione di sé, la voglia di farcela, la capacità di sorridere, il desiderio di amare. Quella di Mohamed e Raissa è la storia di due ragazzi che si innamorano e affrontano insieme tutte le esperienze di una giovane coppia, scoprendo passioni in comune e quelle piccole diversità che ci rendono unici. Ma che imparano anche cosa significa lottare quotidianamente contro l’odio e i pregiudizi, e scelgono di non restare in silenzio, ma di usare l’autoironia come unica arma, trasformando le difficoltà in un’occasione di crescita personale e la loro storia in un punto di riferimento per tanti ragazzi e ragazze come loro. Per aprire insieme il primo capitolo di una storia nuova.

 

Raissa e Mohamed sono due ragazzi diversi, lei italiana, lui marocchino cresciuto in Italia, lei di religione cristiana, lui religione islamica. Quanto possono influire queste diversità nella loro vita.

Mohamed ci racconta della sua vita in Africa dove i genitori avevano un buon lavoro e stavano economicamente bene. Trasferitisi in Italia per poter aiutare la sorellina con la sindrome di Down, hanno dovuto cambiare tenore di vita, fare i lavori più umili. Per Mohamed è stato anche più difficile doversi adattare alla nuova scuola, essere preso in giro per il colore della pelle. Sentirsi diverso lo ha fatto soffrire tanto, ma crescendo ha capito che la diversità non è una brutta cosa.

"Oggi sono fiero del mio essere italomarocchino. Perchè ci vuole tempo, e anche molta forza, per scoprire che è bello non essere uguale a tutti gli altri."

Raissa è cresciuta in una famiglia con solidi valori, è cristiana, anche se man mano è cresciuta non sa dare un nome alla religione che sente, crede in un essere superiore e a lei basta. L'incontro con Raissa, almeno il primo, non è stato affatto piacevole, perchè c'era una situazione particolare. A distanza di anni, si ritrovano e tra loro nasce un sentimento che man mano diventa sempre più profondo.

"Ci sono occhi che raccontano storie, che ti dicono qualcosa. i suoi erano tra quelli e lo penso ancora oggi."

Non è stato facile all'inizio, vivere la loro storia d'amore, dirlo alle proprie famiglie. Raissa, nonostante i suoi genitori sono molto aperti, ha aspettato un pò prima di fargli sapere di avere un ragazzo marocchino. Eppure superata la fase "genitori", Raissa e Mohamed, hanno piano piano affrontato e superato i pregiudizi, la diversità di religione non ha mai causato problemi perchè lui non le impone la sua e viceversa. 

Un libro necessario perchè è una storia vera, si può dire una testimonianza che ci fa capire quanto ci si sbaglia ad avere pregiudizi, a trattare le persone diversamente perchè hanno un altro colore della pelle, o un'altra religione. Alcuni messaggi che hanno ricevuto sui social sono stati orribili, non pensavo che una persona potesse dire certe cose, essere così insensibile. Eppure nel loro amore hanno trovato la forza di superare tutto questo e di continuare a coltivare il sentimento che li unisce. Consiglio assolutamente la lettura di questo romanzo, è fonte di insegnamento e di crescita. 

Volevo dire a Raissa e Mohamed che sono davvero un esempio, dimostrano che non ci sono diversità, siamo tutti uguali, ognuno di noi è speciale a modo suo. 

 

 

 

Pubblicato:
Editors:
Genres:
Tags: