De Opale Raptus di Gavriel Sevrin – RECENSIONE

17 Agosto 2021 0 Di rosa78gervasi
Book Cover: De Opale Raptus di Gavriel Sevrin - RECENSIONE

Carissimi Book Lovers, oggi vi parlo del romanzo di Gavriel Sevrin "The Opale Raptus", un fantasy molto coinvolgente che cattura sin dalle prime pagine.

 

Scheda Tecnica

Titolo: De Opale Raptus
Genere: Fantasy
Data di pubblicazione: 2019
Numero di pagine: 648
Prezzo: 19.90 Euro
ACQUISTALO QUI: AMAZON

 

Sinossi

Per l'apprendista bibliotecario Francesco Caldomartello sembra un giorno come tanti altri: l'ostilità dei compaesani nei confronti di un sospetto eretico come lui, il ritardo al lavoro condito dall'immancabile ramanzina da parte del vecchio e burbero bibliotecario Guglielmo Scudieri e un'infinità di noiose mansioni da svolgere tra gli amati libri. Tuttavia, quell'agrodolce quotidianità non è destinata a durare: l'Inquisizione è stata sguinzagliata alla ricerca di eretici tra la popolazione e, proprio quel giorno, un misterioso individuo sta consultando i volumi della biblioteca. L'identità del visitatore sconvolge profondamente il bibliotecario, ma ciò è solo il preludio del folle viaggio il cui il giovane Francesco verrà trascinato.

 

Siamo nel Medioevo, XIV secolo. Francesco è un'apprendista bibliotecario, sotto la guida del suo mentore, svolge le sue mansioni tranquillamente, ogni giorno, fino a quando nella biblioteca giunge uno sconosciuto misterioso. Da quel momento la sua vita cambierà, si ritroverà in un mondo nuovo, in luoghi mai visti, e tutto intorno intriso di magia. Incontrerà esseri viventi mitici, minotauri, elfi, nani...

“E io che mi lamentavo di quanto fosse monotona la vita del bibliotecario. Non avrei mai pensato di rimpiangerla.”

Dovrà affrontare molte situazioni difficili, verrà sballottato tra i vari regni. Ma Francesco non è un ragazzo coraggioso, anzi, si presenta con problemi di autostima, insicuro. Ma alcune situazioni lo porteranno a riflettere interiormente e a far emergere un coraggio celato dal suo disagio. 

Un fantasy che sicuramente cattura sin da subito, l'autore descrive minuziosamente sia i personaggi che le ambientazioni, riesce a farci vivere l'avventura insieme a Francesco, ci catapulta direttamente in un mondo magico, dove non ci si annoia, anzi, si resta attivi e vigili a cercare di capire quello che succederà. 

Mi è piaciuta molto la parte in cui Francesco dovrà fare i conti con se stesso, superare i suoi limiti, le sue paure, le sue insicurezze. Questa mi è sembrata una vera e propria lezione di vita, per chi come lui, ha problemi di autostima.

Nonostante i dialoghi troppo lunghi che, secondo il mio umile parere, potevano essere accorciati, ho trovato questo romanzo molto avvincente e avventuroso, con un finale che lascia col fiato sospeso.

 

 


 

Pubblicato:
Editors:
Cover Artists:
Genres:
Tags: