Dammi un altro Natale di Flora A. Gallert – RECENSIONE

7 Dicembre 2020 0 Di rosa78gervasi
Book Cover: Dammi un altro Natale di Flora A. Gallert - RECENSIONE

Carissimi Book Lovers, oggi la nostra Giulia ci parla del romanzo di Flora A Gallert "Dammi un altro Natale" - Leggete la sua recensione.

 

Scheda Tecnica

  • Titolo: Flora A. Gallert
  • Autore: Dammi un altro Natale
  • Data di Pubblicazione: 29 Novembre 2017
  • Genere: Romanzo Rosa
  • Casa Editrice: Self
  • Pagine: 90
  • ACQUISTALO QUI: AMAZON

 

Sinossi

"Con una stretta al cuore, penso che, qualunque fosse stato il suo stato d'animo, quello fu comunque il bacio più bello di tutta la mia vita."

Lizzie è una famosa organizzatrice di eventi in crisi, in continua lotta con la sua famiglia. Per sfuggire a un Natale insieme ai parenti e per guadagnare qualcosa è costretta ad accettare la più bastarda delle proposte: organizzare la festività proprio lì dove il suo spirito natalizio è andato a farsi benedire e proprio per Brandon, il suo migliore amico ai tempi del liceo.
Lui forse non lo sa, ma è proprio a causa sua se ora lei odia il Natale.
A Lizzie in fin dei conti non dispiace l'idea di ritornare nella sua città natia per rivedere le sue vecchie amicizie e la cara nonna di Brandon. Soprattutto adesso che la cotta adolescenziale per lui è passata. Magari, dieci anni dopo, si sarà imbruttito… Ma il destino non è mai stato benevolo nei confronti di Lizzie. Brandon, infatti, è più bello e sexy che mai, un uomo di successo e con orrore scoprirà che la futura sposa è… !
Il Natale, un cuore che batte, complice un camino che dà calore e una villa da addobbare, l’amore si riaccenderà nel cuore di Lizzie. Riuscirà stavolta a non innamorarsi di quell’uomo che le sta inconsapevolmente ridonando lo spirito del Natale?

 

La protagonista è appunto Lizzie una famosa organizzatrice di eventi che ha lasciato la cittadina in cui è nata e cresciuta per inseguire i suoi sogni. Uno di essi è quello di comprare una casa in modo che possa lasciare il triste appartamento in cui vive da sola dopo essere venuta a conoscenza di alcuni fatti.

Per comprarla, però, le sorvono soldi. Tanti soldi. Che lei non ha, è completamente al verde e di passare le feste con la sua famiglia, dopo ciò che è successo è fuori discussione. Che cosa deve fare?

Viene salvata da una telefonata molto particolare, una telefonata che metterà fine ai suoi problemi di soldi, ma la costringerà a tornare nella città in cui tutto è iniziato, in cui il suo spirito natalizio è sparito e soprattutto nella stessa casa in cui vive lui, Brandon.

Quando Brandon e Lizzie si sono separati erano entrambi dei ragazzini, adesso sono adulti e molto diversi da allora. Lizzie accetta, sa che Brandon si deve sposare ma le manca la nonna di Brandon e le servono soldi, così parte sicura di saper resistere, ma si sa che il destino è imprevedibile e non sa che la futura moglie di Brandon è una persona che è stata molto vicina a Lizzie e sapeva benissimo della sua cotta.

La lettura è molto scorrevole e a tratti divertente, è intervallata da alcuni brevi capitoli dal punto di vista di Brandon e altri in cui si spiega come si sono conosciuti, e come sono diventati amici.

A fare da sfondo a questa amicizia, che forse solo amicizia non è, abbiamo una nonna che tutti vorrebbero avere, una villa da addobbare, un camino, un albero di Natale e tanta, tanta neve, che Lizzie odia da ormai dieci anni.

Brandon e la nonna riusciranno a darle un altro Natale? Un Natale degno di questo nome o il destino ci metterà di nuovo il suo zampino con un'ultimo, gigante, colpo di scena?