Cercasi marito a Las Vegas di Sara Pratesi e Fabiana Andreozzi – RECENSIONE

29 Gennaio 2021 0 Di rosa78gervasi
Book Cover: Cercasi marito a Las Vegas di Sara Pratesi e Fabiana Andreozzi - RECENSIONE

Carissimi Book Lovers, oggi il blog partecipa al Review Tour del nuovo romanzo di Sara Pratesi e Fabiana Andreozzi "AAA Cercasi marito a Las Vegas, in collaborazione con la casa editrice Darcy Edizioni. Lo ha letto per noi Elisa, leggete la sua recensione.

 

Scheda Tecnica

  • Titolo: AAA Cercasi marito a Las Vegas
  • Autore: Fabiana Andreozzi e Sara Pratesi
  • Data di Pubblicazione: 23 Gennaio 2021
  • Genere: Romanzo Rosa
  • Casa Editrice: Darcy Edizioni
  • Pagine: 290
  • ACQUISTALO QUI: AMAZON

 

Sinossi

Un fuoco da domare… e uno da appiccare. Si sa, nell’amore tutto è lecito e quando Cristina si intestardisce su qualcosa, è impossibile farle cambiare idea. Frizzante, energica e anche un po’ folle, Cri ha un cuore grande e una sola persona a occuparlo: un aitante pompiere che arde nei suoi pensieri. Dalle punte da ballo alle scarpe da ginnastica, sulle note melodiose della musica classica fino all'Hip Hop, cercherà di arrivare al cuore di un uomo tanto sexy quanto irraggiungibile… o forse no? Magari una notte brava a Las Vegas potrebbe rivelarsi un’utile occasione per cominciare a costruire ciò che brama. Tra tafferugli familiari, sorprese e tanta energia, Cristina comincerà la scalata per il suo futuro e lei sì che ha le idee chiare. Lui? Lui forse sfugge ma chissà che alla fine, nella città dei colori e delle notti da leoni, non incappi in qualche casino che potrebbe incastrarlo nel grande gioco dell’amore.

Ogni libro è AUTOCONCLUSIVO
(seconda edizione corretta del romanzo self "A.A.A. Cercasi marito a las Vegas")

 

Bentrovati lettrici e lettori! 

Oggi voglio parlarvi della nuova edizione del romanzo "A.A.A. Cercasi marito a Las Vegas" scritto a quattro mani da Fabiana Andreozzi e Sara Pratesi.
E' la storia di una ragazza appena diciottenne che, innamoratasi pazzamente di un bel pompiere trentenne conosciuto a un matrimonio di amici comuni, tenterà in ogni modo di farsi notare e di farlo innamorare di lei. Ma le cose sono un tantino complicate sia per il fatto che c'è un oceano a separarli, sia perché la differenza sostanziale di età faranno, almeno in principio, desistere l'affascinante pompiere a cedere alle avance della protagonista quando, per le feste di Natale, si ritroveranno nuovamente vicini. Cristina però non demorde e, durante una "notte brava" a Las Vegas, sotto l'effetto dell'alcool, lo convince a sposarla. Della cerimonia entrambi ricordano ben poco, ma l'anello che si ritrovano al dito al risveglio nello stesso letto per giunta non può dare adito a dubbi. Le cose per entrambi si faranno sempre più complicate fino a che finalmente l'amore trionferà.
E' un romanzo scritto in modo semplice, scorrevole, con veramente pochi errori. Viene narrato il punto di vista di entrambi i protagonisti e questo l'ho molto apprezzato poiché si possono comprendere appieno le emozioni provate dai due giovani oltre ai loro continui dubbi per una relazione che sembra estremamente complicata.
E' stato fatto un bel lavoro soprattutto se si pensa che è stato scritto a quattro mani, cosa che ritengo alquanto difficile. Tra le due autrici deve esserci sicuramente un buon feeling e ciò si nota nel risultato finale che è molto buono.
I protagonisti sono delineati bene, specialmente Cristina. La sua forza, il suo coraggio, la sua sfacciataggine, la sua testardaggine adolescenziale, ma anche la sua bontà d'animo me l'hanno fatta apprezzare fin dall'inizio. Anche Marc mi è entrato nel cuore e non solo per il suo fascino. Goffo, impacciato quando si tratta di interagire con Cristina, ma anche innamorato pazzo di lei a tal punto da affrontare genitori non troppo felici di questa unione. Un personaggio secondario particolarmente divertente è la nonna di lei: schietta, pratica e senza peli sulla lingua.
Il romanzo non presenta particolari colpi di scena. Le autrici si sono concentrate  maggiormente sui sentimenti dei protagonisti e sui continui dubbi o incertezze della relazione legati principalmente alla differenza d'età. 
Unica "pecca", se così si può definire, ovviamente a mio parere personale, è il fatto che il romanzo, soprattutto nella seconda metà, si dilunga un po' troppo, ripetendosi. Credo avrebbero potuto snellire qualche parte che, personalmente, ha reso la lettura lenta.
Nel complesso comunque lo trovo un buon romanzo che sicuramente consiglio.

 

 

 

 

Pubblicato:
Editors:
Cover Artists:
Genres:
Tags: