Un Uso Qualunque di Te di Sara Rattaro – RECENSIONE

3 Marzo 2020 0 Di rosa78gervasi
Book Cover: Un Uso Qualunque di Te di Sara Rattaro - RECENSIONE

Carissimi Book Lovers, per la rubrica Tracce del Passato, oggi Roberta ci parla del romanzo di Sara Rattaro "Un uso qualunque di te" uscito nel 2014 - Leggete la sua recensione.

 

Scheda Tecnica

 

  • Titolo: Un uso qualunque di te
  • Autore: Sara Rattaro
  • Data di Pubblicazione: 25 Giugno 2014
  • Genere: Narrativa Contemporaneo
  • Editore: Giunti Editore (25 giugno 2014)

 

Sinossi

Una famiglia borghese apparentemente serena è quella formata da Viola, Carlo e dalla diciassettenne Luce: grandi occhi spalancati verso il futuro. Distratta madre e moglie, Viola coltiva mille dubbi sul suo presente e troppi rimpianti camuffati da consuetudini. Carlo, invece, è un marito presente e innamorato e la solidità del legame famigliare sembra dipendere soprattutto da lui. È quasi l'alba di una notte di fine primavera quando Viola riceve un messaggio da suo marito che le dice di correre in ospedale. Stava dormendo fuori casa e si deve rivestire in fretta, non c'è tempo per fare congetture, il cellulare ora è scarico e nel messaggio non si dice a quale ospedale debba andare né cosa sia successo. Una corsa disperata contro il tempo, i sensi di colpa e le inquietudini che da anni le vivono dentro. Fino al drammatico faccia a faccia con il chirurgo le cui parole porteranno a galla un segreto seppellito per anni e daranno una sterzata definitiva al corso della sua esistenza.

 

Un uso qualunque di te è un libro che ti entra dentro e che non esce più. La Rattaro ha scritto qualcosa che dal mio punto di vista è indimenticabile.

La storia narra di una donna, Viola, intensa, complicata e alle volte immatura.

Viola è la donna che è dentro ognuno di noi, la sua vulnerabilità la rende spigolosa, inquieta e molte volte distratta verso le cose importanti.

I suoi doveri di moglie e mamma, possono diventare talvolta pesanti zavorre da portare avanti e in una giornata particolare decide di mollare un pò la presa.

Purtroppo però non ha azzeccato il giorno giusto e da lì parte il racconto. Una storia piena zeppa di suspense e tanti pensieri.

Entrare dentro la sua mente e spulciare i suoi pensieri, intimi, perversi e difficili fa riflettere ed emozionare.

Il contesto in cui è ambientata la storia fa da sfondo ad una situazione difficile che spesso affrontano tante persone nella vita quotidiana, le mura di un ospedale se potessero parlare chissà quanti sorrisi, gioie, lacrime e dolori che hanno visto, potrebbero raccontare.

La dinamica che ha impostato la Rattaro per descrivere la storia è formidabile, coinvolgente e ti fa divorare le pagine.

Sul finale avrei qualcosina da dire, ma è talmente bello tutto il resto che non ne vale la pena sprecare una parolina negativa al riguardo.

Viola per me è fantastica e sono convinta che l’autrice non avrebbe potuto far meglio di ciò che ha fatto, perciò infiniti complimenti.

 

 

LINK DI ACQUISTO https://amzn.to/2IqWknP