Ti amo ti odio mi manchi di Niamh Greene – RECENSIONE

10 Gennaio 2021 0 Di rosa78gervasi
Book Cover: Ti amo ti odio mi manchi di Niamh Greene - RECENSIONE

Carissimi Book Lovers, oggi la nostra Roberta ci parla del romanzo "Ti amo ti odio mi manchi" di Niamh Greene, edito dalla casa editrice Newton Compton Editori. Leggete la sua recensione.

 

Scheda Tecnica

  • Titolo: Ti amo ti odio mi manchi
  • Autore: Niamh Greene
  • Data di Pubblicazione: 20 Febbraio 2014
  • Genere: Romanzo Rosa
  • Casa Editrice: Newton Compton Editori
  • Pagine: 352
  • ACQUISTALO QUI: AMAZON

 

Sinossi

Vivere una vita felice non è complicato. Basta seguire delle regole precise. Per esempio: mai mollare un uomo solo perché ha mangiato l'ultimo orsetto gommoso della confezione. Mai trasferirsi in un rudere fatiscente per "ritrovare se stessi": si rischia solo di diventare lo zimbello altrui e di coprirsi di ridicolo davanti a tutti. E soprattutto, non innamorarsi di un uomo che ha due figlie, un attaccamento morboso alla defunta moglie - una donna perfetta che nessuna compagna potrà mai rimpiazzare - e una madre che ti tratta come se fossi la domestica e pensa che la tua unica funzione sia quella di pulire e tenere in ordine la casa. Maggie passa da una disavventura all'altra, perde il lavoro a Dublino, rinuncia alle sue Jimmy Choo per calzare orribili stivali da lavoro e si rifugia nella sonnolenta cittadina di Glacken. Ma è una donna testarda, non si arrende ed è anzi pronta a tutto pur di conquistare la gioia e la serenità che merita. Una vita perfetta e un amore da sogno sono lì ad aspettarla.

 

Maggie è irriverente, testarda e incredibilmente simpatica. Secondo me è la protagonista perfetta per questa storia.

Ti amo, ti odio, mi manchi è una storia che per certi versi che rappresenta la vita quotidiana; sostanzialmente a chi non è successo di fare dei progetti futuri e poi vederli sfumare come se niente fosse?

È incredibile quanto Maggie sia reale, con le sue paure e la sua voglia di stare bene e di essere felice; talmente reale che è impossibile non adorarla.

Mi piace molto, anche, la scrittura della Greene. Semplice, diretta e mai ripetitiva.

Ottima la scelta del luogo in cui è ambientata la storia e fantastico la scelta del titolo: quando si ama automaticamente si odia, ma è naturale e quasi scontato che quella stessa persona che suscita quei sentimenti, inevitabilmente manchi e anche tanto..