La paziente 99 di Enrico Scebba – COVER REVEAL

6 Dicembre 2020 0 Di rosa78gervasi
Book Cover: La paziente 99 di Enrico Scebba - COVER REVEAL

Carissimi Book Lovers, oggi il blog partecipa al Cover Reveal del nuovo romanzo di Enrico Scebba "La paziente 99".

 

Scheda Tecnica

Titolo La Paziente 99
Autore Enrico Scebba
Editore Autopubblicato
Data di uscita cartaceo 30/11/2020
Data di uscita ebook 10/12/2020
Pagine cartaceo 217
Rilegatura Brossura
Codice ISBN cartaceo 9791220074360
Prezzo cartaceo 12,99
Codice ISBN ebook 9791220074377
Prezzo ebook 3,99
ACQUISTALO QUI AMAZON
Genere Thriller psicologico
Editing a cura di Barbara Salerno (Profilo Instagram @attimi_di_libri)

 

Sinossi

Dopo aver tentato di uccidere i suoi genitori, Barbara Phoenix si risveglia in un manicomio criminale: il Saint Philippe. Una struttura di massima sicurezza da cui è raro essere dimessi, dove ogni detenuto perde il proprio nome e viene chiamato con il numero della cella di reclusione. 

Col solo desiderio di potere un giorno oltrepassare l’alto muro di cinta che la separa dalla libertà, la Paziente 99 trascorrerà la prigionia sforzandosi di non perdere del tutto il senno, cercando di farsi delle amiche e analizzando i motivi che l’hanno spinta a compiere quell’insano gesto. 

Ripudiata dalla sua famiglia, si aggrapperà alle uniche persone nell’istituto in grado di darle conforto: l’infermiera Emily, il dottor Duerf e il Paziente 77. Quest’ultimo, anziano e su una sedia a rotelle, all’apparenza fuori posto, sarà per lei portatore di preziosi insegnamenti, attraverso i quali la persuaderà a usare l’astuzia, prima di finire vittima dei soprusi del personale del manicomio, intenzionato a rinchiuderla in isolamento, luogo più temuto del Saint Philippe.

Cosa succede realmente al suo interno? E cosa nasconde Barbara di tanto grave?

Questo romanzo fa parte del ciclo letterario “Sul viale delle ombre” dello stesso autore.

 

 

Estratto

“Gli agenti decisero in fretta di buttare giù la porta. Bastò una breve rincorsa per fare irruzione con una sonora spallata e scoprire ciò che stava accadendo nel salotto dei Phoenix. Una giovane reggeva in mano una scheggia di vetro acuminata, lunga almeno venti centimetri, e rivoli di sangue le discendevano sino ai gomiti.”