Frozen In Love di Silvia Civano – SEGNALAZIONE

16 Settembre 2019 0 Di Rosalba
Book Cover: Frozen In Love di Silvia Civano - SEGNALAZIONE

Carissimi Book Lovers, oggi c'è una bellissima uscita per la casa editrice Panesi Edizioni, si tratta di "Frozen In Love" di Silvia Civano, troverete pure, un breve estratto del romanzo - Venite a dare un'occhiata.

 

 

Dopo la morte improvvisa della madre, Jasmine deve lasciare l’Egitto per tornare in Canada, dove vive suo padre, che non vede da quando era bambina. Appena arriva a Wentimon trova una realtà difficile da affrontare: i nonni non vogliono vederla, le compagne di classe della Holland School la trattano male e si sente persa, esclusa, discriminata solo per il colore della sua pelle. Senza contare che ha un carattere difficile: è impulsiva e dice tutto quello che pensa. Solo una cosa sembra ridarle la voglia di sorridere: pattinare sul ghiaccio. Ed è proprio sulla pista di pattinaggio che conosce Kevin, un ragazzo dal fascino misterioso che non sembra essere di Wentimon. Dal primo istante in cui sfrecciano insieme sul ghiaccio, tra i due nasce qualcosa di importante. Ma chi è Kevin? Quando le rivela la sua identità, Jasmine deve fare una scelta che potrebbe cambiarle la vita per sempre.

 

Breve estratto:

Guardai il ghiaccio. Quel giorno prima di me aveva pattinato qualcuno. Immaginai fosse Kevin, visto che non c’era nessun altro nei paraggi. Mi prese per mano e mi avvicinò a sé. Non sapevo come comportarmi. Perché voleva pattinare con me? Lo guardai per diversi secondi, poi distolsi lo sguardo con fatica. Avrei voluto chiedergli chi fosse. Non mi bastava sapere solo il suo nome.
Lui mi sorrise e sussurrò al mio orecchio: «Ora pattiniamo. Poi parliamo».
Aveva una voce così calda e seducente che per un attimo mi irrigidii. Ma poi, come sempre, misi il broncio. Sembravo impettita per gli ordini impartiti, ma ero solo nervosa. Kevin questo non poteva saperlo. Non poteva immaginare quanto fossi strana.
[...] Iniziai così a eseguire passi inventati. Feci un salto e atterrai su un piede solo. Lui mi teneva gli occhi incollati addosso, seguendo ogni mio movimento con insolito interesse. Poi mi prese la mano e mi fece girare vorticosamente su me stessa. Non vedevo più niente, poiché la velocità mi stava sopraffacendo. Era tutto annebbiato. Dopo una breve pausa, ricominciammo a sfrecciare sulla pista a una velocità sorprendente. Non pensai a niente e mi lasciai andare. A un certo punto, mi sollevò cingendomi la vita. Io chiusi gli occhi per una frazione di secondo. Mille brividi mi percorsero la schiena e una sensazione di piacevole abbandono mi pervase. Quando ci fermammo, stavamo ansimando. Goccioline di sudore scendevano sulla sua fronte e in quel momento, se possibile, mi sembrò ancora più bello di prima. Lui mi lanciò uno sguardo complice con i suoi grossi occhi azzurri e per un po’ non disse nulla. Non so cosa mi aspettassi, ma rimasi delusa quando si allontanò da me.